Omicidio Raciti, Antonino Speziale trasferito nel carcere di Gazzi

Il giovane sta scontando otto anni per l'omicidio preterintenzionale dell'ispettore capo della polizia Filippo Raciti. I fatti durante gli scontri nel derby Catania-Palermo del 2007

E' stato trasferito al carcere di Gazzi Antonino Speziale, condannato per l'omicidio del poliziotto Filippo Raciti, morto il 2 febbraio 2007 durante gli scontri tra tifosi prima del derby Catania-Palermo.

Domani Speziale comparirà in videoconferenza davanti al giudice del tribunale di Sorveglianza di Caltanissetta dove è in programma l'udienza di scarcerazione, con l'affidamento in prova o gli arresti domiciliari, presentata dal suo legale Giuseppe Lipera. Il giovane sta espiando, dal 14 novembre 2012, otto anni di reclusione e il fine pena, per questa sentenza, è previsto per il dicembre di quest'anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il legale, nella richiesta, sostiene che Speziale in carcere ha tenuto una condotta regolarissima, dimostrandosi pronto per un concreto percorso di reinserimento sociale e non è soggetto socialmente pericoloso. "Auspico che questo calvario per questo povero ragazzo, anzi era un ragazzo ora è un uomo, possa finire nei prossimi giorni", ha commentato l'avvocato Lipera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento