menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riapre la scuola materna Matteotti: bimbi in festa e struttura tirata a lucido

Lavori urgenti hanno scongiurato il rischio trasferimento per il plesso nei locali dell'istituto "Boer". La soddisfazione del consigliere del quinto quartiere Franco Laimo sulla sinergia con l'amministrazione comunale

Grande festa questa mattina alla scuola materna "Matteotti", riaperta dopo 14 giorni di interventi straordinari che hanno di fatto impedito la definitiva chiusura del plesso. I bimbi sono tornati nelle aule tirate a lucido dopo che lo scorso 1 marzo le attività didattiche erano state trasferite al plesso centrale "Boer-Verona Trento" di via Palermo. Alla base, diverse criticità riscontrate nei locali dell'Annunziata.

Ma grazie all'intervento di Palazzo Zanca, l'istituto ha potuto riaprire i battenti. A comunicarlo è il consigliere del quinto quartiere Franco Laimo che ha seguito la vicenda dall'inizio come presidente della commissione Politiche Sociali e Scolastiche della circoscrizione. 

Laimo, dopo aver ricevuto le preoccupazioni delle famiglie contrarie fin da subito al trasferimento in via Palermo, ha attivato un dialogo con l'amministrazione comunale insieme al consigliere comunale Cristina Cannistrà. Da qui l'intervento di una squadra di tecnici comunali che hanno provveduto a risolvere tutte quelle criticità al fine di ridare alla comunità scolastica un plesso sicuro e rimesso a nuovo. In particolare, sono stati cambiati i maniglioni antipanico, riparato il quadro elettrico, ripristinate le infiltrazioni, sistemati i bagni. 

La struttura del Matteotti  - spiega Laimo - rappresenta un luogo strategico di incontro, ove anche la comunità ormai ex Rom, ha permesso ai propri bambini di inserirsi; è un luogo ben accogliente con una maestra ed il personale scolastico che mettono il cuore prima di ogni cosa e famiglie e bambini sono davvero grati per questo importante lavoro. Bisognerebbe ampliare a due classi di materna o inserire la cosiddetta "Classe Primavera", sottolinea il consigliere Laimo, poiché le richieste sono tante da parte delle famiglie per inserire i propri figli in tale plesso, accogliente e molto ampio, con sala mensa, palestra e cortile esterno.

Soddisfazione anche da parte del dirigente scolastico Santo Longo che quotidianamente ha interloquito con lo stesso consigliere Laimo per aggiornamenti su stato di avanzamento lavori ed interlocuzione con l'amministrazione comunale; esempio dunque di buona scuola, o meglio buona gestione in tempi davvero record di gestione delle criticità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento