rotate-mobile
Cronaca

Autostrade, il lotto 1 dell'antincendio sarà gestito dalla Gsa

La decisione del Tar di Catania che ha accolto il ricorso del gruppo servizi associati. Condannato il Cas

Cambia la ditta vincitrice del lotto 1 dell'appalto antincendio sulle autostrade Messina-Catania e Messina-Palermo. La quinta sezione del tribunale amministrativo di Catania ha emesso la sentenza nel ricorso del gruppo servizi associati contro il Consorzio autostrade siciliane nei confronti fi Elisicilia Srl. 

Il presidente Agnese Anna Barone, consigliere Giuseppina Alessandra Sidoti ed estensore Salvatore Accolla hanno siglato il provvedimento che accoglie il ricorso e condannato il Cas alle spese di 3mila euro. Il lotto 1 della gara d'appalto è stato cos' aggiudicato alla Gsa Gruppo Servizi Associati Spa. 

Nel dicembre 2023 il Consorzio autostrade siciliane aveva assegnato l'aggiudicazione del lotto 1 del presidio antincendio alla Elisicilia Srl per 12 mesi. Il valore stimato dell'appalto lotto 1 era di quasi 7 milioni di euro; il lotto 2 superava i 4 milioni. 

La Elisicilia Srl era risultata prima in entrambe le gare ma dato il limite previsto nel bando il Cas aveva assegnato il lotto 1 alla Elisicilia e il 2 alla Gsa. La ricorrente aveva poi messo in evidenza motivi di illegittimità del provvedimento come l'anomalia del ribasso sul costo effettuato e la scarsa chiarezza sul meccanismo dei subcriteri del disciplinare sui servizi "analoghi" di sorveglianza antincendio e in ambito stradale e autostradale. Nel gennaio 2024. Il Consorzio aveva richiesto di dichiarare inammissibile il ricorso o improcedibile. Il Tar ha dato ragione alla Gsa. 

Gli appalti dell'antincendio gestiti del Cas erano finiti più volte in cronaca giudiziaria. Nel dicembre scorso, con l'accusa di turbativa d'asta per la gara della rete antincendio nelle gallerie autostradali  in cinque erano finiti sotto processo. L'inchiesta della direzione investigativa antimafia aveva posto ai domiciliari il dirigente in pensione del Cas Gaspare Sceusa e gli imprenditori Francesco Duca, barcellonese, e Giuseppe Trifilò di Milazzo. Coinvolti nell'inchiesta altri due imprenditori: il leccese Pietro Rampino e Silvio Meli, considerato il “mediatore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade, il lotto 1 dell'antincendio sarà gestito dalla Gsa

MessinaToday è in caricamento