Domenica, 25 Luglio 2021

Coronavirus, l’appello di Fiorello e la Cucinotta ai siciliani: “Ognuno si stassi a so casa”

Rigorosamente in dialetto il monito dello showman ai suoi concittadini dai microfoni di “Un giorno da pecora”. L'attrice: “I michioni restano sempre minchioni”

Il siciliano Fiorello ma anche l'attrice messinese Maria Grazia Cucinotta lanciano l'appello dai microfoni di Un Giorno da Pecora ai propri conterranei affinché restino nelle proprie abitazioni.

Ospite della trasmissione di Rai Radio1 condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari - nella quale si stava parlando della necessità di non spostarsi da casa propria, e maggior ragione di muoversi tra regioni diverse -, Fiorello ha lanciato i suo appello ai siciliani, rigorosamente nel proprio dialetto.

Altrettanto ha fatto la Cucinotta, in collegamento dopo una intervista a Giancarlo Cancelleri: “Consiglio a tutti vivamente di stare a casa. Oggi mi ha chiamato mia sorella da Messina e mi ha detto che sono sbarcate non so quante automobili provenienti dal nord: vedo che la gente minchiona resterà sempre minchiona. Almeno restassero tappati dentro le loro case, il problema grosso è che questi vanno in giro”.

Ecco i video

Si parla di

Video popolari

Coronavirus, l’appello di Fiorello e la Cucinotta ai siciliani: “Ognuno si stassi a so casa”

MessinaToday è in caricamento