rotate-mobile

VIDEO | Ruggine, mancanza di barriere e spigoli pericolosi: "L'area skate di villa Dante così non va"

La segnalazione dello skater Dario De Salvo che mostra le criticità dell'impianto all'interno del parco appena riqualificato. Caminiti: "Struttura progettata dopo vari incontri con tanti sportivi e nessuna osservazione è stata fatta"

Ieri Messina ha gioito per la riapertura di villa Dante, dopo gli importanti lavori di riqualificazione effettuati dall'amministrazione comunale. Tra gli interventi anche quelli per realizzare uno Skatepark a disposizione di chi esercita questo particolare sport. Durante l'inaugurazione lo skater Dario De Salvo ci ha segnalato alcune criticità che ha notato all'interno dell'impianto: dalla presenza di ruggine agli spigoli vivi, passando per la mancanza di reti di protezione. 

Il cittadino ha avuto un confronto con l'assessore Francesco Caminiti che seguito passo passo i lavori all'interno del più grande parco della città. Caminiti ha ascoltato le rimostranze ma ha poi chiarito i criteri con cui è stata progettata la struttura. "Abbiamo realizzato l'area skate dopo aver raccolto le indicazioni di chi pratica questa disciplina, l'impianto è già stato utilizzato da decine di persone e finora nessuno ha manifestato perplessità. Accogliamo la richiesta di apportare ulteriori migliorie anche se avvenuta in ritardi e non durante le tante occasioni di confronto. Gli skater hanno avviato il dialogo con il Comune già da quando era sindaco Cateno De Luca, negli anni successivi abbiamo fatto tesoro di tutte le indicazioni ricevute dagli sportivi a cui tali aree sono destinate. Lo stesso è avvenuto anche per altri campi sportivi la cui realizzazione è stata preceduta da un proficuo dialogo con federazioni e associazioni sportive".

Video popolari

MessinaToday è in caricamento