Trasferito in carcere, 23enne condannato in via definitiva per furti commessi nella zona tirrenica

I carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto hanno eseguito l'ordine della procura di Patti. Varie sentenze di condanna a carico del ragazzo

La stazione dei carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto

Condannato in via definitiva per reati contro il patrimonio. In esecuzione di un ordine di carcerazione per espiazione della pena emesso dalla procura di Patti, i carabinieri della stazione di Barcellona Pozzo di Gotto hanno arrestato un 23enne. I militari hanno rintracciato e arrestato il giovane che deve scontare un cumulo pene definitive pari a 3 anni di reclusione perché destinatario di diverse sentenze di condanna per furti commessi nel 2013 in alcuni comuni della fascia tirrenica scoperti dalle attività investigative svolte in particolare dai Carabinieri della Compagnia di Patti.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trasferito presso la casa circondariale di Barcellona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un caso a Messina ma non è il ceppo "cinese": "Nessun allarme"

  • Coronavirus, due cittadini di Lodi in tribunale: intervengono infermieri in tuta e mascherine

  • L’appello di una donna catanese: “Cerco una bimba ricoverata al Piemonte più di 50 anni fa, fu il mio angelo"

  • Coronavirus, ordinanza di chiusura scuole modificata: prorogato lo stop alle lezioni

  • Coronavirus, risoluzione anticipata del contratto per l'infermiere del video al Policlinico

  • Addio a Eliana Giorli, la staffetta partigiana che a Milazzo guidò le lotte comuniste accanto al marito

Torna su
MessinaToday è in caricamento