Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Aveva mazze da baseball e mazzafrusto con catene e sfere metalliche, giovane donna denunciata dagli agenti delle Volanti

Il ritrovamento dopo averla rintracciata in via del Santo a seguito di incidente autonomo che aveva causato poco prima danni a tre veicoli. Il report di ottobre tra spaccio di droga, aggressioni e furti

Porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere è il reato contestato a una ventiquattrenne di origini polacche residente a Messina. Rintracciata nottetempo in via del Santo a seguito di incidente autonomo che aveva causato poco prima danni a tre veicoli, la donna è stata trovata in possesso di due mazze da baseball lunghe quasi 70 centimetri e di un mazzafrusto di 45 centimetri accessoriato con catene e sfere metalliche.

E' una delle 43 denunce all'autorità giudiziaria dei poliziotti delle Volanti che nel mese di ottobre hanno effettuato anche nove arresti. Nel report di ottobre emerge il numero di interventi legati a crimini perpetrati nell’ambito della produzione e dello spaccio di sostanza stupefacente destinata al mercato cittadino ma non mancano altri episodi di tentato furto, tentata rapina impropria, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente sono quelli che hanno portato all’arresto in flagranza.

In particolare, risale alla notte tra il 14 ed il 15 ottobre scorso l’arresto di una quarantenne messinese per il reato di lesioni personali aggravate commesse nei confronti di pubblici ufficiali. Insultati, spintonati e colpiti i poliziotti intervenuti nei pressi del viale Italia a seguito di segnalazione in sala operativa di incidente che, poco prima, aveva causato il danneggiamento di due auto in sosta in via Marco Polo. Rintracciata l’auto segnalata ed invitata la conducente a riferire su quanto accaduto, è emerso chiaramente che la stessa era in evidente stato di alterazione psico-fisica, come riscontrato da linguaggio sconnesso e alito vinoso. La donna ha aggredito verbalmente e fisicamente prima gli agenti e successivamente gli operatori sanitari intervenuti. La quarantenne è stata altresì denunciata per rifiuto a sottoporsi ad accertamenti sanitari in seguito all’incidente stradale.

Per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente è stato arrestato invece un 64enne messinese, in quanto trovato, nella sua abitazione e nelle immediate adiacenze, nella disponibilità di circa 650 grammi di hashish.

Altri due distinti soggetti sono stati, inoltre, arrestati per il medesimo reato perché trovati in possesso, rispettivamente, di 32 grammi di cocaina il primo e di 42 grammi di hashish il secondo. Quest’ultimo, un ventiduenne messinese sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, è stato anche denunciato per averne violato le prescrizioni.

I controlli antidroga delle Volanti effettuati nelle scorse settimane hanno consentito un ulteriore sequestro di marijuana, hashish, ecstasy e MDMA che ha portato alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di un trentaquatrenne messinese indagato per produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti. Con l’ausilio di un’unità cinofila della Questura di Palermo, i poliziotti hanno trovato e sequestrato i diversi tipi di droga in più locali in uso al giovane messinese, nonché bilancini di precisione, una macchina sottovuoto, diverse buste e l’occorrente per il confezionamento.A margine dell’attività svolta, negli ultimi 30 giorni i poliziotti delle Volanti hanno sottoposto a controllo 4.565 persone e 1.750 autovetture, nonché elevato 58 sanzioni ai sensi del Codice della Strada.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva mazze da baseball e mazzafrusto con catene e sfere metalliche, giovane donna denunciata dagli agenti delle Volanti
MessinaToday è in caricamento