Cronaca Acquedolci

Acquedolci, ai domiciliari il 35 enne arrestato con l’accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti

La decisione del Tribunale del riesame. Mario Aquila era stato arrestato dai carabinieri a fine luglio scorso

E' finito ai domiciliari il 35 enne arrestato con l’accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti ad Acquedolci.

L’ha decretato Il Tribunale del Riesame di Messina, presidente Micale, a latere Miraglia e Curatola, che ha concesso gli arresti domiciliari nei confronti del 35enne di Acquedolci, Mario Aquila, arrestato dai carabinieri a fine luglio scorso per detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Sottoposto a perquisizione domiciliare dai militari della locale stazione, con l’ausilio dei cani antidroga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Palermo, era stato trovato in possesso di 5 dosi di cocaina e 2 dosi di eroina. I giudici del Riesame accogliendo l’istanza avanzata dai legali di fiducia dell’uomo, avvocati Giuseppe e Salvatore Mancuso, hanno quindi disposto la sostituzione della misura cautelare in carcere con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari.

Il processo per direttissima a carico dell’uomo, di fronte al giudice del Tribunale di Patti Eleonora Vona, era intanto già stato aggiornato al prossimo 19 settembre su richiesta della stessa difesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquedolci, ai domiciliari il 35 enne arrestato con l’accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti

MessinaToday è in caricamento