Cronaca

In sella al suo scooter raggiunge la caserma e denigra i carabinieri, nei guai 26enne

Il ragazzo ha violato l'obbligo di dimora a cui era sottoposto per rapina aggravata. L'intervento dei militati insieme ai poliziotti del commissariato di Milazzo. Per lui sono scattati gli arresti domiciliari

Nonostante l'obbligo di dimora al quale era ristretto per il reato di rapina aggravata in concorso, ha deciso di raggiungere la caserma dei carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto compiendo atti denigratori contro i militari.

Protagonista un 26enne di Merì. Il ragazzo, è stato fermato in sella al suo scooter ed è risultato sprovvisto della patente di guida. I militari gli hanno contestato la violazione della misura restrittiva e lala mancata osservanza delle disposizioni governative contro il coronavirus.

Questo pomeriggio, i carabinieri di Barcellona insieme ai poliziotti del commissariato di Milazzo, hanno arrestato il giovane per il quale sono stati disposti i domiciliari emessi dal gip su richiesta del procuratore della città del Longano Emanuele Crescenti. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In sella al suo scooter raggiunge la caserma e denigra i carabinieri, nei guai 26enne

MessinaToday è in caricamento