rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Villafranca Tirrena

Fanno un buco al muro per rubare in un cantiere navale, in quattro "beccati" con la refurtiva

Fermati dai carabinieri nell'area ex Pirelli di Villafranca con un bottino dal valore di circa cinquemila euro, restituito ai legittimi proprietari

I carabinieri della Compagnia Messina Centro hanno arrestato nella tarsa serata di ieri, in flagranza di reato, quattro soggetti messinesi per furto aggravato ai danni di un cantiere navale.

In particolare sono stati i carabinieri della Stazione di Villafranca Tirrena ad insospettirsi, durante un ordinario servizio di perlustrazione del territorio presso la cosiddetta area ex Pirelli, notando degli insoliti movimenti che si stavano verificando attorno all’indotto industriale e hanno deciso di esaminare la zona constatando che, lungo l’area perimetrale di una delle imprese, ignoti avevano praticato un grosso foro nella muratura realizzando una libera via d’accesso all’attiguo cantiere navale.

Confermata, quindi, l’intuizione della pattuglia, i militari operanti hanno prontamente provveduto a cinturare l’intera area impedendo la fuga dei rei, colti alla sprovvista mentre stavano caricando su di un furgone il materiale edile asportato dal cantiere navale nel quale si erano furtivamente introdotti. I quattro individui sono stati bloccati dai carabinieri ed arrestati in flagranza di reato per furto aggravato e la refurtiva, del valore complessivo di circa 5.000 euro, è stata restituita ai legittimi proprietari.

Al termine delle formalità di rito, gli arrestati sono stati ristretti nelle rispettive abitazioni agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno un buco al muro per rubare in un cantiere navale, in quattro "beccati" con la refurtiva

MessinaToday è in caricamento