Cronaca Villafranca Tirrena / Via Marina

Sorpresi a rubare rame in un capannone di Villafranca, due arresti e una denuncia

Tre ragazzi colti sul fatto dai carabinieri, grazie alla segnalazione di un privato cittadino che aveva notato strani movimenti. Hanno tentato invano la fuga, uno è minorenne

Sorpresi a rubare rame dall’impianto elettrico. Sono stati colti sul fatto, grazie alla segnalazione di un privato cittadino che aveva notato strani movimenti, tre ragazzi a Villafranca Tirrena. Due sono stati arrestati dai carabinieri, mentre un terzo, minore di 17 anni, è stato denunciato in stato di libertà alla competente Procura dei Minori di Messina. Per tutti l'accusa è di tentato furto aggravato. 

L'episodio si è consumato venerdì pomeriggio, intorno alle 17, in un capannone dismesso di via Marina, a Villafranca Tirrena

Sul posto, sono stati rinvenuti diverse decine di metri di rame accatastati, pronti per essere asportati.  I tre giovani, che avevano tentato di darsi alla fuga, sono stati bloccati e due di loro, un 23enne ed un 33enne del posto, sono stati arrestati

Nella mattinata di ieri, i due arrestati, sono stati condotti dinnanzi al Giudice del Tribunale di Messina per il giudizio direttissimo al termine del quale, l’A.G., dopo aver  convalidato l’arresto dei Carabinieri, ha disposto che gli arrestati venissero rimessi in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a rubare rame in un capannone di Villafranca, due arresti e una denuncia

MessinaToday è in caricamento