rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Rubano pannelli in metallo dalla stazione di Fiumara Gazzi e li nascondono in spiaggia, arrestati dalla Polfer

Gli agenti erano già appostati quando i due sono arrivati per assicurare il telo che nascondeva la refurtiva con delle funi. La restituzione a Rfi di un bottino da oltre trentamila euro

Avevano sottratto pannelli in metallo delle Ferrovie, quelli che demarcano la linea ferroviaria e li avevano nascosti poco lontano sotto un telo verde in spiaggia. Un bottino di oltre trentamila euro. Ma non avevano fatto i conti con gli agenti della polizia ferroviaria, guidata dal dirigente Francesco Benedetto, che li ha smascherati dopo una serie di appostamenti.

Sono finiti così ai domiciliari due pluripregiudicati ora a disposizione dell’autorità giudiziaria che ne ha convalidato l’arresto.

L’indagine è scattata dopo la denuncia di furto di 70 pannelli di tipo orsogrill presso la stazione di Fiumara Gazzi.

Immediatamente è stato predisposto un servizio di osservazione dell’area, anche a distanza, attraverso l’utilizzo di apparecchiature di riprese fotografiche messe a disposizione dalla Protezione aziendale (il servizio di sicurezza delle Ferrovie) che ha portato, in una prima fase, al ritrovamenti dei pannelli asportati nella scarpata lato mare, adiacente alla massicciata della linea ferroviaria.

Gli stessi erano occultati sotto un telo verde, presumibilmente per essere spostati altrove in un momento più favorevole. Non sapevano però che i pannelli erano già stati individuati dagli agenti che non hanno mollato la postazione per il controllo della refurtiva. Quando i due sono tornati sul posto per assicurare il telo con delle funi, preoccupati dal vento aveva scoperto parzialmente i pannelli, sono stati arrestati.

L’intuizione degli inquirenti ha dunque trovato conferma e la refurtiva è stata restituita alla Rfi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano pannelli in metallo dalla stazione di Fiumara Gazzi e li nascondono in spiaggia, arrestati dalla Polfer

MessinaToday è in caricamento