rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Cronaca

In casa con una serra per produrre marijuana, processo in direttissima per un 39enne

L'uomo utilizzava fertilizzanti e luci per far crescere le piantine. Il gip ha convalidato l'arresto dopo il blitz dei carabinieri

Sarà processato per direttissima il 23 febbraio, il 39enne messinese arrestato lo scorso 18 gennaio per il reato di coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. In casa dell'uomo, subito disposto a collaborare, i carabinieri hanno scoperto una vera e propria serra con tanto di lampade e fertilizzanti, realizzata in casa per coltivare marijuana. All’interno della serra erano custodite 62 piante di marijuana con altezza variabile dai 50 centimetri al metro, mentre in più barattoli di vetro, i carabinieri hanno rinvenuto circa 500 grammi della stessa sostanza stupefacente già pronta per esser ceduta.

Ad insospettire i militari l'insolito via vai di persone nei pressi dell’abitazione dell’uomo e pertanto sono stati predisposti servizi di osservazione del luogo. Da qui la perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire una serra artigianale realizzata per la coltivazione di marijuana ed attrezzata con lampade e sostanze fertilizzanti.  A difendere l'uomo l'avvocato Nino Cacia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa con una serra per produrre marijuana, processo in direttissima per un 39enne

MessinaToday è in caricamento