rotate-mobile
Cronaca Milazzo

Dà appuntamento in una cappella per estorcere denaro ma ad aspettarlo ci sono i carabinieri, arrestato un 40enne

Vittima un commerciante di Milazzo che aveva segnalato ai militari le telefonate anonime con le minacce e le richieste di soldi

Aveva preso di mira un commerciante di Milazzo. Telefonate anonime in cui lo inacciava intimandogli di consegnargli soldi a titolo di risarcimento di un debito che in realtà non esisteva.

Non ce l'ha fatta più il commerciante che ha segnalato l'accaduto ai carabinieri di Milazzo che hanno arrestato un 40enne di Reggio Calabria L.E. in flagranza di reato con l'accusa di tentata estorsione.

Le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, guidata dal procuratore Emanuele Crescenti, seguite dal sostituto Matteo De Micheli, hanno permesso di individuare con certezza l’autore della richiesta estorsiva che, per giorni, ha continuato a minacciare la vittima al telefono, affinché questa gli consegnasse l’ingiusto profitto. L’uomo ha infine fissato un appuntamento con la vittima in un’isolata cappella religiosa di Milazzo ma, nel momento in cui ha ricevuto il denaro, è stato bloccato dai Carabinieri, che lo hanno tratto in arresto per estorsione recuperando il denaro.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è portato al carcere di Barcellona Pozzo di Gotto a disposizione della locale Procura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dà appuntamento in una cappella per estorcere denaro ma ad aspettarlo ci sono i carabinieri, arrestato un 40enne

MessinaToday è in caricamento