rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Giovane ai domiciliari esce di casa, suona il braccialetto elettronico: arrestato dopo l'inseguimento

L'evasione segnalata alle 6 del mattino, i poliziotti delle volanti lo hanno ritrovato dopo circa tre ore nella zona di Viale Giostra. Ha tentato più volte di sfuggire alla cattura

Ha manomesso il braccialetto elettronico ed è evaso dagli arresti domiciliari a cui era sottoposto per scontare il residuo di pena comminatagli per rapina aggravata.

Ventidue anni, pregiudicato, è stato arrestato ieri intorno alle 10.

A segnalare l’evasione, alle 6 del mattino, lo stesso dispositivo di controllo elettronico, alla Sala Operativa dell’Arma dei carabinieri, una cui pattuglia, intervenuta presso il domicilio del giovane ed avendone constatato l’assenza, diramava la nota di ricerca alle altre Forze di Polizia.

I poliziotti delle Volanti della Questura di Messina, si prodigavano alla ricerca del reo che veniva notato dopo circa tre ore nella zona di Viale Giostra.

Il ventiduenne alla vista degli agenti, al fine di sottrarsi alle proprie responsabilità, ha tentato più volte di sfuggire alla cattura. Raggiunto e bloccato, è stato arrestato e, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, riaccompagnato presso la  propria abitazione, in attesa di rito direttissimo previsto per oggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane ai domiciliari esce di casa, suona il braccialetto elettronico: arrestato dopo l'inseguimento

MessinaToday è in caricamento