Cronaca Falcone

Prima le manda un video choc con le violenze poi va a casa della moglie con cacciavite e fune, fermato dai carabinieri

L'uomo era rientrato in Italia diretto all'abitazione della donna che anche in passato aveva bastonato e maltrattato. Arrestato in flagrante a Falcone

Lo hanno fermato appena in tempo. Era rientrato in Italia ed era diretto verso l'abitazione della moglie con un cacciavite e una fune. E' stato bloccato nelle immediate vicinanze della casa e arrestato in flagranza di reato l'uomo che aveva “avvisato” la moglie del suo arrivo mandandole un video choc, in cui si riprendeva mostrandole le lesioni che si procurava in tutto il corpo.

Propositi violenti ed espliciti quelli manifestati anche nei confronti della donna che aveva costretto i carabinieri ad intervenire anche in passato.

L'arresto ieri sera, da parte dei carabinieri di Falcone che hanno arrestato in flagranza di reato il 56enne, georgiano M.S., con l'accusa  di maltrattamenti verso familiari.

Nei mesi scorsi i militari  erano già intervenuti a seguito di maltrattamenti di cui M.S. era ritenuto responsabile, accertando in particolare che l’uomo aveva percosso e minacciato la moglie.

Sin dalla mattina di ieri, i carabinieri hanno svolto degli specifici servizi in quanto l’uomo, mentre si trovava nel Paese di origine, aveva inviato alla moglie il video ed hanno potuto accertare che l’uomo stava rientrando in Italia diretto proprio verso l’abitazione della moglie. Ed è lì che lo hanno fermato.

Ultimate le formalità di rito, su disposizione dal Sostituto della Procura della Repubblica di Patti, Alice Parialò, l’uomo è stato portato al carcere di Barcellona Pozzo di Gotto, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima le manda un video choc con le violenze poi va a casa della moglie con cacciavite e fune, fermato dai carabinieri

MessinaToday è in caricamento