Cronaca

Condanne definitive, in carcere il capo storico della Vara Franco Molonia

Nell'aprile scorso è stato dichiarato inammissibile il ricorso presentato in Cassazione per le minacce nei confronti dei ragazzi di Addiopizzo, “rei” di aver distribuito volantini contro la mafia nei minuti precedenti alla partenza della macchina votiva, il ferragosto del 2012

I carabinieri della Stazione Messina Principale hanno arrestato e portato al carcere di Gazzi il 76enne messinese Franco Molonia, storico capo dell'organizzazione della processione della Vara, che deve espiare la pena complessiva di 4 anni e 6 mesi di reclusione a seguito delle condanne riportate per i reati di danneggiamento, violenza privata, violazione di sigilli ed abusivismo edilizio in violazione delle norme paesaggistiche.

Fra le condanne, quella che ha fatto più discutere, è relativa alle minacce nei confronti dei ragazzi di Addiopizzo, “rei” di aver distribuito volantini contro la mafia ed il racket nei minuti precedenti alla partenza della macchina votiva, il ferragosto del 2012.

Nell'aprile del 2020, è stato dichiarato inammissibile il ricorso presentato in Cassazione ed è diventata definitiva la condanna della Corte di Appello di Messina che aveva ritenuto Molonia, capo Vara, responsabile di violenza privata e danneggiamento in concorso con Francesco Celona per avere costretto gli esponenti di Addio Pizzo Messina, Enrico Pistorino e Chiara Pistorino a interrompere l'attività di volantinaggio che avevano in corso e per aver distrutto, strappandolo di mano, un volantino raffigurante la Vara con lo scritto "Maria libera Messina dal Pizzo e dalla Mafia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condanne definitive, in carcere il capo storico della Vara Franco Molonia

MessinaToday è in caricamento