Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Sant'Agata di Militello

Botte e minacce di morte ad un commerciante per costringerlo a pagare, fermati gli aguzzini

I carabinieri hanno posto fine all'incubo vissuto da un esercente di Sant'Agata di Militello costretto a non lavorare più per paura

Lo hanno picchiato e minacciato di morte per costringerlo a pagare diecimila euro, ma alla fine sono stati fermati dai carabinieri. A vivere l'incubo un commerciante di Sant'Agata di Militello che per paura aveva perfino smesso di lavorare.

Ma dopo l'ultimo incontro tra la vittima e i suoi aguzzini, sono intervenuti i carabinieri. Così per il primo malvivente, già noto alle forze dell’ordine, è scattato l'arresto mentre il complice dovrà rispettare il divieto di dimora.

I fatti sono recentissimi e risalgono a poche settimane fa. I militari dell’Arma hanno raccolto informazioni dalla vittima sulle reiterate minacce accompagnate da aggressioni fisiche, al punto da indurre l'esercente, pervaso da profondo timore di ritorsioni e dalla paura per la sua incolumità, a sospendere ogni attività lavorativa. Al gestore del locale veniva richiesta una ingente somma di denaro, che avrebbe dovuto consegnare entro pochi giorni, a fronte di esplicite minacce di morte anche rispetto ai suoi familiari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte e minacce di morte ad un commerciante per costringerlo a pagare, fermati gli aguzzini

MessinaToday è in caricamento