menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In carcere l'autore di rapina e aggressione, era su un treno diretto a Verona

Il ventiseienne ha brutalmente aggredito un uomo a Messina colpendolo ripetutamente al capo allo scopo di strappargli il borsello

È stato rintracciato a bordo di un treno proveniente da Monaco e diretto a Verona dai poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza del Brennero.

Il ventiseienne destinatario di ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Messina lo scorso maggio è stato bloccato e trasferito presso la Casa Circondariale di Bolzano.

I fatti per i quali è stata emessa la misura risalgono allo scorso ottobre quando il ventiseienne ha brutalmente aggredito un secondo individuo a Messina colpendolo ripetutamente al capo allo scopo di rapinarlo. Ha quindi continuato ad infierire sulla vittima inerme a terra al fine di strappargli il borsello. Borsello che non conteneva valori e che è stato recuperato  poco distante.

Le immediate indagini intraprese dai poliziotti delle Volanti della Questura di Messina, coordinati dall’Autorità Giudiziaria, hanno permesso di ricostruire la vicenda e di individuare il responsabile dell’aggressione.

Determinanti le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza presenti nell’area dell’episodio criminale che raccontano quanto accaduto e i precedenti spostamenti del reo, peraltro già noto alle forze di polizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano, come scegliere quello giusto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento