rotate-mobile
Cronaca

Processo Immobiliare Cappellani, assolti in Appello Dino Cuzzocrea e il commercialista Zaccone

Riformata dai giudici di Secondo grado la sentenza emessa dal tribunale di Messina il 16 febbraio scorso, il procedimento scaturito dopo il sequestro nel 2017 di una porzione dell'immobile

Assolti Dino Cuzzocrea dal reato relativamente alla condotta contestata nell'anno 2015 perché il fatto non sussiste e dichiara il non doversi procedere per i reati estinti per prescrizione e Dario Zaccone perché il fatto non sussiste. Così ha deciso oggi la Corte di Appello di Messina che ha riformato la sentenza emessa dal tribunale di Messina il 16 febbraio scorso. Parliamo del processo seguito al sequestro e all'inchiesta su presunte opache operazioni societarie che nel 2017 aveva portato al sequstro di una porzione dell’immobile della clinica “Villa Cappellani” di Messina, proprietà della “Immobiliare Cappellani” di Dino Cuzzocrea. In primo grado Dino Cuzzocrea era stato condannato a due anni e sei mesi, erano già stati assolti Aldo Cuzzocrea e Antonio Di Prima mentre era scattata la prescrizione per il commercialista Zaccone che aveva presentato ricorso. 

Processo Immoiliare Cappellani, la sentenza di Primo grado

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Immobiliare Cappellani, assolti in Appello Dino Cuzzocrea e il commercialista Zaccone

MessinaToday è in caricamento