rotate-mobile
Cronaca Santa Marina Salina

Il processo "Isola Verde" si sgonfia, tredici rinvii a giudizio e assoluzioni per tutti

Il Gup Sidoti ha ridimensionato le accuse nel procedimento sul presunto sacco edilizio a Santa marina Salina e Malfa, caduta l'associazione a delinquere

Restano soltanto in tredici rispetto agli ottantatre iniziali e con imputazioni meno gravi gli indagati dell'operazione "Isola Verde" resa nota ad agosto 2019 sul presunto sacco edilizio a Salina. Il giudice per l'udienza preliminare Sidoti ha disposto il rinvio a giudizio per 13 persone e per reati minori come falso in atto pubblico e contro la pubblica amministrazione. Il Gup non ha accolto l'accusa di associazione a delinquere. Nel dicembre prossimo dovranno comparire tra gli altri l'ex sindaco di Santa Marina Salina Massimo Lo Schiavo, il tecnico comunale Giuseppe Caravaglio, il geometra Antonio Podetti, l'architetto Elena Caruso, il geometra Antonio Battaglini, il riconfermato sindaco di Santa Marina salina Domenico Arabia, Giuliana Cafarella, Sergio Zavone, Mario Virgona, Daniela Virgona, Santino Ofria, Salvatore Perillo, Carmelo Pinto Vacra. Per loro assoluzioni e proscioglimenti per i reati più gravi.

Assolte da tutte le accuse le altre settanta persone tra le quali il giornalista Mario Cavaleri, la Soprintendente ai Beni Culturali Mirella Vinci, l'ex comandante della stazione dei carabinieri di Salina Gimmi Stefani, l'ex direttore dell'Asp Gaetano Sirna. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il processo "Isola Verde" si sgonfia, tredici rinvii a giudizio e assoluzioni per tutti

MessinaToday è in caricamento