Cronaca Patti

Accusato di aver abbandonato l'anziana mamma malata, assolto in appello

Il caso a Patti nel 2017 dopo un esposto per presunti maltrattamenti contro Salvatore Sanseverino. Testimonianze e ricostruzioni hanno dimostrato che “il fatto non sussiste”

E' stato assolto in appello Salvatore Sanseverino, l'uomo accusato nel 2017 di aver abbandonato l'anziana mamma malata. Secondo le risultanze investigative, coordinate dal pm di Patti Giorgia Orlando e condotte dai carabinieri,  dopo un esposto su un presunto caso di maltrattamenti, il figlio avrebbe lasciato la madre per mesi in stato di malnutrizione, in un contesto igienico sanitario inadeguato e in condizioni incompatibili con l’età e le patologie di cui soffriva.

Contestazioni aggravate dal fatto che la donna, proprio per le condizioni di vita, sarebbe poi morta per insufficienza cardiorespiratoria.

Tutte le accuse sono però cadute al giudizio della Corte d’Assise di Messina - presidente Massimiliano Micali, a latere Giuseppe Miraglia e sei giudici popolari - di fronte alla quale la difesa dell’uomo è stata sostenuta dall’avvocato di fiducia,  Santino Trovato, con la formula “il fatto non sussiste”.

La difesa, attraverso una serie di testimonianze e ricostruzioni, ha sostenuto l’insussistenza delle contestazioni e al contrario le cure prestate alla donna, anche attraverso l’impiego di alcune badanti e la somministrazione di terapie farmacologiche assicuratagli dal figlio. I giudici, all’esito della camera di consiglio, hanno quindi disposto l’assoluzione dell’imputato “perché il fatto non sussiste” riservandosi in 90 giorni il termine per il deposito delle motivazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aver abbandonato l'anziana mamma malata, assolto in appello

MessinaToday è in caricamento