rotate-mobile
Cronaca

Assunzioni e nuovi concorsi, Basile sul via libera della Cosfel: "Data storica"

La Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali si è riunita ieri sera al Viminale. Approvate sette rideterminazioni di dotazioni organiche. Le reazioni

Via libera della Cosfel, alle nuove assunzioni del Comune di Messina. Si può completare così l'immissione in ruolo per  341 nuovi dipendenti ma anche procedere al concorso per 100 nuovi agenti di polizia municipale, due dirigenti e 75 profili amministrativi oltre alle stabilizzazioni già previste.

La Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali si è riunita ieri al Viminale. Nel corso dell’incontro, presieduto dal sottosegretario all'Interno Wanda Ferro, sono state valutate delibere e altri atti relativi al personale e alla gestione finanziaria degli stessi enti.

Durante la seduta sono state esaminate 22 delibere presentate dalla città metropolitana di Catania e da altri 19 comuni. L’organismo ha approvato 7 rideterminazioni di dotazioni organiche, 948 assunzioni a tempo indeterminato (fra cui 50 stabilizzazioni) e 32 a tempo determinato. 

In particolare, sono state esaminate con esito favorevole le istanze presentate da Catania e dai comuni di Cosenza, Frosinone, Messina, Afragola (Napoli), Lamezia Terme (Catanzaro), Montelanico (Roma) e Venafro (Isernia). 

Per quanto riguarda il tema della finanza locale la commissione ha invece esaminato 2 ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato per i comuni di Frignano (Caserta) e Decollatura (Catanzaro) e 2 piani di estinzione per i comuni di Borgetto (Palermo) e Vizzini (Catania).

Per quanto riguarda il comune di Messina che conta da 970 si tratta di un risultato significativo che potrebbe portare quasi al raddoppio del numero dei dipendenti.

"A tre giorni dalla trasferta romana - oggi è una data davvero storica perché con il parere favorevole della Cosfel apriamo la stagione delle assunzioni dopo 12 mesi dall'indizione dei concorsi - è il commento del sindaco Basile - È una data storica perché la strategia che è stata iniziata con il piano di riequilibrio del 23 novembre 2018 targato Cateno De Luca ha apportato ad avere oggi questo grande risultato. Qualcuno diceva che il sindaco “bisogna saperlo fare” e credo che i fatti dimostrino che dal 2018 Messina ha dei sindaci che sanno fare il loro lavoro".

Soddisfazione hanno espresso i consiglieri di Fratelli d'Italia Libero Gioveni, Dario Carbone e Pasquale Currò sull'esito giunto stamani dalla Commissione di Stabilità Finanziaria degli Enti Locali.

"Esprimiamo soddisfazione per il nulla osta alle assunzioni e ai nuovi concorsi da parte della Cosfel ringraziando anche la Presidente, il Sottosegretario al Ministero dell'Interno Wanda Ferro che avevamo incontrato a Roma lo scorso 15 dicembre proprio per chiedere spiegazioni sul rinvio dell'esame della documentazione a gennaio. Ci preme ricordare che il gruppo di Fratelli d'Italia - affermano i tre consiglieri - nonostante sia all'opposizione, ha rinunciato per il secondo anno consecutivo ai termini dei 20 giorni concessi ai sensi del TUEL ai consiglieri comunali per l'approvazione del Bilancio Consuntivo, a dimostrazione del nostro reale interesse politico sul buon esito della vicenda. Ci auguriamo adesso - concludono Gioveni, Currò e Carbone - che si proceda abbastanza spediti sulle procedure di contrattualizzazione e di varo dei restanti bandi (con in primis quello dei 100 agenti) perché, oltre all'emergenza viabilità, molti servizi al cittadino (sia tecnici che amministrativi) necessitano essere potenziati".

“Bene l'approvazione della Cosfel per la prima tornata di assunzioni a Palazzo Zanca. Adesso l'amministrazione Basile proceda rapidamente con gli altri bandi per rimpinguare la pianta organica comunale, da troppo tempo ridotta all'osso" è la posizione dei consiglieri comunali della Lega e di Prima l'Italia Mirko Cantello, Amalia Centofanti, Giulia Restuccia, Emilia Rotondo e Giuseppe Villari. “La nostra raccomandazione -proseguono i consiglieri comunali- riguarda non solo i bandi successivi, così da colmare celermente i vuoti in organico che si sono generati negli anni, ma anche gli strumenti di lavoro che saranno forniti ai neo assunti. Perché non si tratta solo di mettere a loro disposizione gli uffici, ma anche di assegnare le mansioni in maniera razionale nei Dipartimenti nei quali ce n'è più bisogno e di fornire ai nuovi dipendenti mezzi adeguati per svolgere il loro lavoro nella maniera più efficiente possibile”.

articolo modificato alle 13.10 del 16 gennaio 2024 // aggiunta dichiarazione Fratelli d'Italia e Lega

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunzioni e nuovi concorsi, Basile sul via libera della Cosfel: "Data storica"

MessinaToday è in caricamento