Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Aria di sciopero all'Atm, in discussione il contributo una tantum

In commissione Trasporti al Comune si è discusso del versamento solo di una parte dei fondi

Aria di sciopero all'azienda trasporti. E' quanto annunciato oggi dai sindacati intervenuti in commissione Trasporti al Comune. “Nello specifico – dichiara il presidente Gioveni – si è discusso della mancata erogazione di competenze economiche e della disorganizzazione nella gestione del personale al cui protrarsi si temono ripercussioni per il servizio pubblico". Presenti alla seduta il Commissario liquidatore di Atm azienda speciale Pietro Picciolo e in rappresentanza dei sindacati Orsa, Faisa Cisal, Cisl e Ugl hanno partecipato Mariano Massaro, Lillo Sturiale, Giovanni Burgio e Giuseppe Giallanza. Assente giustificato il presidente di Atm Spa Giuseppe Campagna mentre assente ingiustificato l’assessore ai Rapporti con Atm Francesco Gallo. I sindacati hanno denunciato il fatto che, a seguito di un accordo nazionale sottoscritto per elargire un contributo una tantum ai dipendenti dell’azienda per gli anni 2018, 2019 e 2020, la nuova Atm vi abbia provveduto solo in minima parte in quanto prima dell’1 giugno 2020 i lavoratori risultavano in servizio nella vecchia Atm. Il Commissario liquidatore Picciolo ha sostenuto che, essendo stato l’accordo sottoscritto il 17 giugno 2021, prevedendo il diritto a ricevere il contributo solo per i dipendenti in servizio a quella data, l’una tantum non compete erogarla ad Atm in liquidazione. La Commissione, manifestando preoccupazione per il paventato sciopero dei dipendenti annunciato oggi dai sindacati in un periodo ormai prossimo all’avvio delle scuole ha aggiornato i lavori a lunedì prossimo sperando nella presenza dell'amministrazione comunale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aria di sciopero all'Atm, in discussione il contributo una tantum

MessinaToday è in caricamento