La fase 2 di Atm: più bus e controlli a bordo: ma non si viaggia senza guanti e mascherine

Le nuove regole da seguire per chi viaggia su bus e tram a partire dal 4 maggio. Al via un progressivo incremento delle corse. Adesivi a bordo dei mezzi e nelle fermate per evitare assembramenti

Gli adesivi alla fermata Cairoli del tram

Dal 4 maggio Atm è pronta a rimettere progressivamente in moto la città. La fase 2 dell'emergenza coronavirus, infatti, consente all'azienda trasporti di aumentare il numero di bus e tram in servizio.

Il nuovo programma di mobilità è stato presentato questa mattina, in una conferenza virtuale, a cui hanno preso parte i commissari liquidatori, il direttore generale Natale Trischitta, il direttore tecnico Tranvia Vincenzo Poidomani e il vicesindaco Salvatore Mondello.

Ma si tratterà di un periodo sperimentale per il trasporto cittadino. Atm è infatti pronta a correre ai ripari già dalla prossima settimana qualora le esigenze dovessero cambiare.

L'aumento delle corse

Come reso noto dal direttore Natale Trischitta  occorrerà assicurare una presenza massima di passeggeri del 30/40 percento rispetto ai posti effettivi. Il servizio di bus sarà attivo dal Lunedì al Sabato, dalle 6 alle 21, e rimarrà  invariato il servizio della domenica.  Tra le misure previste il potenziamento di bus, in particolare delle vetture della Linea 1 Shuttle che passano da 6 a 9, per garantire una frequenza di 20 minuti (da lunedì a sabato). Ma l'azienda garantirà anche l’inserimento di ulteriori bus nelle linee 6/7 Tipoldo/Zafferia, 8/9 S. Filippo Sup./S. Filippo Inf./S. Lucia, 10/12 S. Giovannello/Bordonaro e nelle linee 18/19 S. Michele, che sono le corse dove si sono registrate maggiori presenze”.  

In programma un servizio di assistenza a terra ed a bordo dei mezzi con l’impiego di ulteriori agenti provenienti dai settori della Ztl e della verifica dei titoli di viaggio ed abbonamenti, con il compito di effettuare la verifica a terra ed a bordo, secondo le prescrizioni di sicurezza previste. Gli operatori aiuteranno anche l'autista durante la guida e nelle operazioni di salita e discesa dei passeggeri dai mezzi.

Atm è pronta, al fine di garantire l’esercizio del servizio di trasporto pubblico locale, essenziale tutti gli operatori di esercizio potranno essere richiamati in servizio, in particolar modo quelli della direzione, esercizio gommato, tranvia e gli operatori qualificati della mobilità”.

Le novità e le norme da tenere a mente

La novità più importante, come prevedibile, riguarda le regole da seguire per i viaggiatori. Non sarà consentito salire a bordo di bus e tram senza guanti e mascherine. Sui mezzi il controllo sarà assicurato dal personale dell'azienda.

Saranno indicate, con apposita segnaletica, le porte di accesso, ai mezzi autobus e tram, per la salita e la discesa dei passeggeri.

La salita sull’autobus è prevista dalla porta di coda mentre sul tram dalle due porte esterne di testa (fatta eccezione per le persone con disabilità motoria) mentre la discesa è prevista dalle porte centrali sia per l’autobus che per il tram. La zona anteriore dell’autobus in prossimità dell’autista continua ad essere limitata da catenella e non si potrà salire dalla corrispondente porta di accesso. Sugli autobus con una sola porta di salita e discesa i passeggeri dovranno attendere la discesa prima di salire a bordo dell’autobus.

Saranno contrassegnati, con apposita segnaletica, le sedute dei passeggeri non occupabili per garantire il relativo distanziamento sui posti a sedere.

Il numero dei posti è da considerarsi ridotto nel rispetto del distanziamento sociale;  divieto di salita e discesa dalla porta anteriore per i soli autobus; inibizione dei posti con degli adesivi per mantenere distanziamento;  sospensione della vendita a bordo; acquisto del titolo di viaggio su canali alternativi. Saranno realizzati delle informative alle fermate con maggiore affluenza per ricordare le principali raccomandazioni prima di salire a bordo ovvero l’uso della mascherina ed il rispetto del distanziamento, di almeno un metro, sia a terra che a bordo, e sarà realizzato un video esplicativo delle misure di contenimento e delle buone  pratiche da mantenere che sarà diffuso nei social.

Le precauzioni alle fermate

Sarà realizzata, in corrispondenza delle fermate con maggiore affluenza, nelle aree destinate alla sosta dei passeggeri e durante l’attesa del mezzo di trasporto, apposita segnaletica orizzontale a forma di cerchio, con la scritta stai qui, per contrassegnare le aree occupabili dai passeggeri secondo le regole del distanziamento sociale.

Infine, Atm avvierà un costante monitoraggio per il rispetto del coefficiente di riempimento passeggeri nei veicoli, per valutare un eventuale rinforzo del servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sensitiva più famosa d'Italia sulla scomparsa del piccolo Gioele: “Cercate dove c'è acqua”

  • Giallo Viviana, nuovo avvistamento alla guardia medica di Giardini: "Quel bimbo sembrava Gioele"

  • Viviana Parisi sarebbe stata avvistata a Giardini Naxos

  • Giardini Naxos, ritrovato cadavere in mare

  • Caronia, ritrovato cadavere in decomposizione di una donna

  • Cadavere a Caronia, il marito ha riconosciuto la fede al dito di Viviana: nessuna traccia del bimbo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento