Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

I sindacati attaccano (ancora) Atm: "Denuncia i lavoratori, ma non garantisce la sicurezza"

Il riferimento è alla nota dell'azienda sull'autista a cui il giudice il risarcimento del danno causato ad un bus. Cgil, Uil, Orsa, Ugl e Cisal puntano il dito contro le condizioni del piazzale "pieno di buche e ostacoli non segnalati"

Torna bollente il clima tra sindacati e Atm. Filt Cgil, Ugl, Orsa e Cisal ieri hanno contestato l'annuncio dell'azienda sulla vittoria di un ricorso contro un autista che ha danneggiato un bus, oggi pongono l'attenzione sulla sicurezza e sui guasti ai tram.

"Il piazzale di rimessa - si legge nella nota - da mesi è un cantiere aperto, gli autisti e gli operatori di rimessa sono costretti a fare manovre impensabili nel piazzale dissestato, pieno di buche e ostacoli non segnalati, anche di sera in assenza di illuminazione (vedi foto). Seppure in tali condizioni l’azienda non esita a multare i lavoratori con il sistema della giustizia sommaria che vige in ATM. Il presidente Campagna la racconti tutta ai cittadini, invece di esultare per aver denunciato un lavoratore, spieghi ai messinesi come sono stati spesi 6 milioni di denaro pubblico per la ristrutturazione dei tram che tornano in linea inefficienti con le anomalie di sempre e mettono in crisi il servizio pubblico. Anche questo è danno erariale Invece di diramare comunicati stampa contro i lavoratori il presidente spieghi cosa succede ai bus che prendono fuoco in strada e mettono a repentaglio la vita dell’utenza e degli autisti. Resta inqualificabile l’atteggiamento del Consiglio di Amministrazione di Atm che esulta per aver sottratto 4200 euro dalle tasche di un lavoratore, padre di famiglia, che guadagna 1300 euro al mese. L’indignazione ci sta tutta se si pensa che i toni trionfalistici provengono da un CdA cui recentemente sono state aumentate le ricche prebende a spese dei messinesi. Al cinismo dell’azienda i lavoratori risponderanno con la solidarietà, in attesa dell’eventuale ricorso alla sentenza i dipendenti di Atm annunciano una colletta a sostegno del collega"

Le cinque sigle sindacali ribadiscono la necessità della commissione di inchiesta annunciata dai consiglieri comunali. "Il dispotismo di questa dirigenza aziendale non è più tollerabile - spiegano -  i lavoratori vivono la giornata lavorativa sotto continua pressione, necessita l’intervento istituzionale per evitare il peggio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati attaccano (ancora) Atm: "Denuncia i lavoratori, ma non garantisce la sicurezza"
MessinaToday è in caricamento