menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente Atm Giuseppe Campagna

Il presidente Atm Giuseppe Campagna

L'Atm non potrà garantire i servizi aggiuntivi alla riapertura delle scuole, intanto gli ex autisti manifestano

In una nota trasmessa anche a prefetto e Regione il presidente Campagna sottolinea la carenza di informazioni dai plessi. A Palazzo del Governo è di nuovo sit-in

Ancora una manifestazione di protesta degli ex autisti Atm. Sit-in insieme ai sindacati alla Marina del Nettuno dove è stato consegnato al prefetto un parere legale ove si evince - si legge "che l'Atm Spa potrebbe attingere dalla graduatoria già stilata dal Centro per l'Impiego di Messina e di conseguenza contraddice quanto dichiarato dal presidente Dottore Giuseppe Campagna, in commissione Trasporti, alla presenza dei Sindacati. Gli ex autisti contestano al residente Campagna il non rispetto degli accordi in sede Istituzionale, dove il 24 luglio scorso, si era stabilito un percorso atto a fronteggiare l'emergenza covid 19 alla riapertura delle scuole a settembre, il quale prevedeva l'assunzione a tempo determinato al fine di supplire la mancanza di autisti in atto. Guardiamo sbalorditi, commentano gli ex lavoratori, a guardare dal di fuori un'azienda che in questo momento a fatica riesce a garantire un servizio pubblico locale a scuole chiuse, figuriamoci quando a gennaio riprenderanno le lezioni scolastiche ad ampio raggio, come si fa, commentano gli ex autisti, ad assegnare oltre 35 turni di straordinario giornaliero come avviene già ormai da diversi mesi, in cui il personale in forza è allo stremo e sotto pressione a causa di un imprecisato numero di contestazioni".

L'allarme di Campagna

In vista della riapertura a gennaio delle scuole superiori Campagna ha scritto anche alla Regione e al prefetto sui servizi aggiuntivi che l'azienda trasporti dovrebbe garantire da gennaio 2021. Chieste rassicurazioni e informazioni. "Non appare superfluo evidenziare, altresì - sottolinea Campagna - che sin dallo scorso mese di settembre questa Società si è fatta, giustamente, parte attiva nell’acquisire i dati necessari dagli Istituti Scolastici relativi al fabbisogno della popolazione studentesca anche in ragione della diversificazione degli orari di ingresso che i vari dirigenti scolastici avessero inteso avviare. Con mail del 09/09/2020, a seguito di un incontro convocato dall’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Messina, inviata all’Ufficio Scolastico Provinciale, questa Società dava atto della carenza dei dati a disposizione, pervenuti solo da pochi Istituti, rinnovando al richiesta di una base dati completa e degli orari di ingresso ed uscita quale condizione necessaria per poter pianificare un servizio idoneo al rispetto delle misure di contenimento del rischio Covid-19. Inoltre, come notiziato al Prefetto con nota n. 6041 del 26/11/2020, al fine di incrementare ulteriormente la dotazione organica del personale addetto all’esercizio per poter garantire maggiori frequenze, l’ATM S.p.A. ha pubblicato in data 14/10/2020 un avviso di Selezione Pubblica per ulteriori 30 posti oltre ad un ulteriore avviso per la costituzione di una long-list di addetti all’esercizio da utilizzare per un incremento di organico in coerenza tanto con le previsioni del Piano Industriale della Società quanto, e soprattutto, per le esigente di breve termine connesse alla situazione emergenziale: purtroppo le disposizioni governative di cui al DPCM del 03/11/2020 hanno bloccato ogni selezione, sia pubblica che privata, nonostante l’evidente valenza strategica rappresentata dal TPL nel quadro dei servizi pubblici essenziali". Per il vertice dell'Atm non sarà possibile garantire i servizi aggiuntivi senza i dovuti chiarimenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Nascere e crescere con i libri": kit libri ai nuovi nati nel 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento