rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022

VIDEO | Oltre al pane lievitano anche i prezzi, commercianti in difficoltà: “Situazione triste, lottiamo per andare avanti”

Dalla farina, all’olio e al burro, ma anche la carta o l’occorrente per imballare i dolci: aumentano le spese anche di merce non essenziale

Il costo di vendita di pane e dolci lievitato così come il costo della farina e dei prodotti essenziali per panificare. L’aumento al panificio trova conferma anche nei dati dell’inflazione diffusi dal Ministero per lo Sviluppo Economico di quasi il 6% per il pane e del 13% per la pasta con la farina di grano duro aumentata da 0.46 ad un euro al chilo, quella di grano tenero anche 1.10. Aumenti che incidono sul prezzo finale di vendita. Così come l’aumento del burro del 30%, dell’olio, anche del 50%. Una speculazione, secondo molti, anche panificatori, che non è giustificata. 

“Adesso è un problema – sottolinea l’imprenditore Giovanni Falcone - perché sono tutte materie prime che servono a trasformare i prodotti. Sono aumentati prodotti di prima necessità come il pane, lo zucchero, il burro”. 

“Prima acquistavamo l’olio a 16 euro, adesso a 26 – sostiene Natalia, titolare di un panificio della zona sud – anche i vassoi per la focaccia sono passati da 15 euro a 20 euro ogni 10 chili. È impossibile così”. 

Ma è tutto quello che gira attorno, tutta la filiera per produrre un prodotto dolciario come la colomba pasquale a soffrire. “Fino a stamattina il fornitore delle del nastro per confezionare la colomba ha aumentato del 40% del prodotto”, aggiunge Falcone.  Tutti costi che incidono su un prodotto di fascia alto e già caro. “Ma - sottolinea – sono aumentati anche i rullini per il pos: da 3.5 a 6 euro”. 

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Oltre al pane lievitano anche i prezzi, commercianti in difficoltà: “Situazione triste, lottiamo per andare avanti”

MessinaToday è in caricamento