Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Meno ausiliari del traffico in strada, da sessanta sono scesi a una ventina

Il controllo ai parcheggi a pagamento vede un numero inferiore di operatori negli ultimi mesi. Tra decessi, passaggi di qualifica ad autisti e utilizzo del carrattrezzi la figura si va assottigliando all'Atm Spa

Meno ausiliari del traffico tra le strade. Da sessanta di anni fa i verificatori dei tagliandi a pagamento sono scesi in tutto a una ventina con la nuova Spa. Per decessi, passaggi di qualifica ad autisti, utilizzo del carrattrezzi tra i parcheggi blu sono pochi coloro che ogni giorno controllano in tutta la zona a traffico limitato della città i gratta e sosta da esibire sul cruscotto dell'auto; gratta e sosta ripristinati la scorsa estate visto che per l'emergenza covid l'amministrazione comunale di concerto con Atm Spa aveva concesso per favorire le attività commerciali la sosta gratuita. Da settembre è entrato in vigore il nuovo piano tariffario anche per i parcheggi che rientrano nella zona a traffico limitato: “Fosso” in via La Farina e “Torri Morandi”, (quest’ultimo solo per il periodo di apertura stagionale) sono stati equiparati al parcheggio su strada nella Ztl, con tariffa oraria di un euro e i tagliandi mattina/pomeriggio e giornata intera rispettivamente al prezzo di tre e cinque euro. È stata inoltre dimezzata la tariffa oraria per i parcheggi di interscambio “Gazzi” e “Annunziata” che è passata da un euro a 0,50 cent. Il parcheggio “Zaera” e il parcheggio “Cavallotti” possiedono la stessa tariffazione oraria di un euro e possono essere utilizzati anche con nuove tipologie di abbonamento come la tariffa per mezza giornata (ore 7-15/13-21) al prezzo di 5 euro, per l’intera giornata (H24) a nove euro, per tre giorni (H24) a 25 euro e settimanale (H24) a 55 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno ausiliari del traffico in strada, da sessanta sono scesi a una ventina
MessinaToday è in caricamento