L'Atm Spa assume i primi 27 nuovi autisti, ma il rischio ricorsi è dietro l'angolo

I dipendenti under 29 entreranno in servizio dal primo agosto. Ma tra i settanta selezionati ci sarebbe chi ha già svolto l'apprendistato. L'allarme del consigliere Libero Gioveni

L'Atm è pronta a far salire sul bus 27 nuovi autisti, vincitori della selezione per 70 posti complessivi dedicati agli under 29. I nuovi assunti hanno firmato il contratto e prenderanno servizio dal prossimo 1 agosto. Venti di loro sono messinesi, sei della provincia ed uno palermitano. Alcuni avevano da tempo lasciato la Sicilia per cercare fortuna altrove.

Ma entro l'estate, l'azienda trasporti procederà a mettere sotto contratto gli altri 43 dipendenti che hanno superato il bando. "Con questa prima trance di assunzioni e con quelle che seguiranno - ha dichiarato il presidente di Atm Giuseppe Campagna - cominciamo a realizzare alcuni importanti obiettivi: innanzi tutto, l'abbassamento della età media dei dipendenti ed in particolare dei conducenti che è attualmente molto alta;  potenzieremo il servizio alla cittadinanza ed inoltre, otterremo un contenimento del costo complessivo del personale grazie agli sgravi contributivi previsti  per tale tipologia di contratti."
"Non meno importante - ha aggiunto Campagna - è l'aver offerto a questi giovani la possibilità di lavorare nella loro terra d'origine senza essere costretti all'emigrazione."

Ma la vicenda legata alle assunzioni continua a suscitare dubbi. Dopo la protesta ad oltranza degli ex contrattisti lasciati fuori dai piani della nuova Spa, sulla questione torna il consigliere comunale Libero Gioveni che pone un interrogativo che riguarda alcuni autisti selezionati da Atm che hanno già svolto il periodo di apprendistato. "Sembra si stia infatti verificando - spiega Gioveni - che una buona parte dei futuri autisti (circa una ventina) siano già stati assunti in altre aziende di trasporto attraverso lo strumento dell'apprendistato, per cui questa condizione vieta una nuova assunzione in un'altra azienda con lo stesso strumento. Si potrà ben comprendere quindi come questa situazione imbarazzante stia creando non pochi problemi all'azienda e chiaramente a questi ragazzi, alcuni dei quali si erano addirittura licenziati per poter partecipare al concorso".

Gioveni preannuncia l'eventuale possibilità di ricorsi e chiede ad Atm come intende muoversi per sbrogliare la matassa ed evitare un blocco delle procedure di assunzione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento