rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca Acquedolci

Ruba l'auto ma la danneggia sfondando un cancello e l'abbandona sulla statale: ladro pasticcione beccato dai carabinieri

L’uomo, dopo essersi introdotto furtivamente all’interno di una proprietà privata in Acquedolci, è riuscito ad impossessarsi di un’autovettura parcheggiata in un cortile. Arrestato in flagranza dai militari mentre tentava di nascondersi nei campi

Prima ruba un'auto poi per fuggire la danneggia sfondando un cancello e l'abbandona lungo la Statale. Un ladro pasticcione quello beccato dai carabinieri della Compagnia di Santo Stefano di Camastra, nel pomeriggio di ieri, che hanno arrestato in flagranza un giovane per furto aggravato di autovettura e danneggiamento.

L’uomo, dopo essersi introdotto furtivamente all’interno di una proprietà privata in Acquedolci, è riuscito ad impossessarsi di un’autovettura parcheggiata nel cortile interno e dopo avere sfondato il cancello di ingresso della proprietà, si è dato alla fuga. Sono pertanto scattate le ricerche per rintracciare il ladro, allertando, attraverso la Centrale Operativa dei carabinieri di Santo Stefano di Camastra, le pattuglie capillarmente impegnate nei servizi di controllo del territorio. Braccato dalle serrate ricerche effettuate dai carabinieri delle Stazioni di Acquedolci e di San Fratello, l’uomo dopo aver abbandonato l’autovettura notevolmente danneggiata lungo la SS. 289, ha tentato di nascondersi nei vicini campi ma è stato individuato dai militari dell’Arma che lo hanno bloccato ed arrestato in flagranza per furto aggravato di autovettura e danneggiamento.

L’arrestato, a termine delle operazioni di rito, su disposizione dell’Autorità giudiziaria è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi in attesa dell’udienza di convalida. L’autovettura è stata restituita al legittimo proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba l'auto ma la danneggia sfondando un cancello e l'abbandona sulla statale: ladro pasticcione beccato dai carabinieri

MessinaToday è in caricamento