Cronaca

"Autismo 0-90", 7mila le adesioni alla petizione contro la sospensione del servizio

L'iniziativa di famiglie ed associazioni contro il Policlinico per il mancato rinnovo del contratto ai terapisti. Progetto bloccato e decine di ragazzi in difficoltà

Ha raggiunto quota 7mila firme la petizione di associazioni e semplici famiglie per far ripartire il progetto "Autismo 0-90". 

La chiusura è stata determinata, come si legge nel testo dell’appello online, dalla decisione di “non rinnovare i contratti delle terapiste impegnate nel progetto”, “che attualmente si prende cura dei nostri ragazzi affetti da Disturbo dello Spettro Autistico.” “Tale atto”, spiegano i promotori della petizione, “è ancora più riprovevole in quanto trattasi di terapie altamente qualificate con professionisti di alto livello coordinati dal prof. Antonio Persico, che hanno arrecato notevole beneficio ai ragazzi stessi.”

Il problema, spiegano, non riguarda solo  le famiglie di ragazzi affetti da autismo: “il danno è doppio in quanto si rischia di disperdere tanta professionalità accumulata negli anni. Senza parlare della perdita di numerosi posti di lavoro. Viene meno anche la grande opportunità offerta a tutti quei genitori che in passato erano costretti a recarsi a Troina o in altri Centri specializzati del Nord, sobbarcandosi lunghi viaggi e lunghe liste d’attesa.

L’appello dei promotori a tutti i cittadini: “si chiede un vostro aiuto supportandoci con questa raccolta firme per evitare la chiusura del progetto 0-90 e del centro per le terapie dell'autismo del Policlinico di Messina”, scrivono.


LINK ALLA PETIZIONE https://www.change.org/p/autismo-0-90-appello-non-chiudete-il-progetto-riabilitativo-al-policlinico-di-messina

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Autismo 0-90", 7mila le adesioni alla petizione contro la sospensione del servizio

MessinaToday è in caricamento