Incendio alla discarica di Mazzarrà, Raffa in Parlamento: “Allarme per l'inquinamento”

La deputata del Movimento5Stelle porta all'attenzione nazioanale le preoccupazioni per il sito che attende ancora la bonifica

La discarica di Mazzarrà Sant'Andrea e i suoi veleni approdano in parlamento. Dopo l'incendio di ieri, la deputata del Movimento5Stelle Angela Raffa, ha portato il problema all'attenzione nazionale mettendo in evidenza anomalie e pricoli del sito chiuso nel novembre 2014 e mai messo in sicurezza e bonificato, nonostante le continue denunce delle comunità locali.

“L’incendio - ha detto ai colleghi parlamentari - ha portato allo sprigionarsi di un denso fumo nero. In più delle falde acquifere, ubicate nelle immediate vicinanze, sono perennemente minacciate dal cospicuo percolato, che fuoriesce da questa montagna di rifiuti, e manca anche una copertura totale della stessa. Il sindaco di Furnari, uno dei comuni limitrofi alla discarica, ha già presentato un esposto alla procura di Barcellona Pozzo di Gotto e alla prefettura di Messina. Adesso la comunità è allarmata per l’inquinamento ambientale che potrebbe interessare tutta l’area”.

Angela Raffa ha spiegato anche che il rischio di sversamento di percolato, di probabile esplosione e di crollo del corpo della discarica è stato valutato come possibile e reale durante le conferenze dei servizi al Dipartimento Regionale dei Rifiuti di Palermo sin dal 2014.

“Dopo sei anni - conclude - i cittadini ancora aspettano atti concreti da parte della Regione e dello Stato. Di chiunque siano le colpe e le responsabilità è un tempo troppo lungo ed una situazione inaccettabile”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Incendio alla discarica di Mazzarrà, Raffa in Parlamento: “Allarme per l'inquinamento”

MessinaToday è in caricamento