rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

L'auto è la sua casa ma la prelevano col carroattrezzi, strazio al deposito: "Non ho soldi, dormo in macchina"

La disperazione di un senzatetto ieri sera nella rimessa dell'Atm dove l'uomo si è presentato spiegando di essere rimasto senza lavoro. Allertata la polizia e la municipale che sta preparando una relazione sulla vicenda

La sua macchina è diventata la sua casa. Giovanni, nome di fantasia, fino a poco tempo fa aveva una vita normale e non sappiamo come e perché da qualche tempo il suo letto sono i sedili dell’utilitaria, una delle poche cose che gli è rimasta da quando ha perso il lavoro.

Almeno questo è quello che ha raccontato ieri al deposito dell'Atm di via Don Blasco dove si è presentato intorno alle 21.40 per ritirare la sua auto prelevata con il carroattrezzi perchè posteggiata in sosta vietata in via La Farina. Spiega che non ha i soldi per pagare ma il regolamento è il regolamento e il dipendente zelante allerta la polizia municipale.

Da tempo ormai per Giovanni non è un "Another day in Paradise", come cantava Phil Collins nel suo capolavoro sui senzatetto. E ieri è andata anche peggio. Ma a questo punto le versioni divergono. Secondo Atm è stato permesso all'uomo di prendere in auto gli oggetti personali ed è stata chiamata prima la municipale e poi la polizia perchè l'auto era priva di assicurazione, secondo altre testimonianze invece  le forze dell'ordine sono state allertate perchè l'uomo ha fatto resistenza e una volta giunto in auto si è chiuso dentro e non ne voleva sapere di uscire.

Poi lo avrebbero convinto. Giovanni ha desistito e si è allontanato. Dove ha dormito non è dato sapere. Gli agenti della municipale gli avrebbero chiesto se aveva bisogno di aiuto ma lui ha rifiutato dicendo semplicemente "me la vedo io". Poi si è allontanato. In queste ore gli agenti della municipale stanno preparando una relazione sul caso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'auto è la sua casa ma la prelevano col carroattrezzi, strazio al deposito: "Non ho soldi, dormo in macchina"

MessinaToday è in caricamento