rotate-mobile
Cronaca

A18 bloccata, rocciatori in azione sulla collina franata: tempi incerti per la riapertura

Effettuati i primi rilievi sul costone da cui è partito il masso finito in autostrada. Difficoltà nel reperimento del materiale e maltempo potrebbero dilatare l'attesa per la messa in sicurezza. Turni h24 per riaprire entro dieci giorni la corsia lato monte chiusa da mesi per lavori di riqualificazione

Sono iniziati gli interventi sulla collina da cui lo scorso 25 ottobre si è staccato il masso finito sulla carreggiata dell'A18. Il crollo ha comportato la chiusura del tratto autostradale Tremestieri-Roccalumera con notevoli disagi per la viabilità di buona parte della provincia jonica messinese. I rocciatori sono al lavoro per i primi rilievi sul costone dopo che il maltempo aveva bloccato tutto nelle ore precedenti. I tecnici stanno utilizzando le funi per raggiungere l'area che presenta maggiori rischi dal punto di vista idrogeologico. Per evitare problemi futuri e ripristinare l'assoluta sicurezza dovranno essere sistemate delle nuove reti di contenimento. Un intervento importante che richiede però tempi lunghi anche in virtù del reperimento dei materiali. Per altre settimane la corsia direzione Messina dovrà quindi rimanere chiusa al transito.

L'unica alternativa è data dal ripristino della carreggiata lato monte dell'A18, quella che corre verso il capoluogo etneo, off-limits da mesi per interventi di riqualificazione. Già ieri il Cas ha chiesto alla ditta titolare dei lavori di accelerare i tempi ottenendo un nuovo cronoprogramma che prevede un lavoro h24 con gli operai divisi in tre turni. In dieci giorni i mezzi dovrebbero tornare a transitare permettendo di istituire il doppio senso di circolazione e riaprendo di fatto l'autostrada. Ma anche in questo caso tutto dipende anche dal meteo. Finora sono state riscontrate difficoltà nel reperimento dell'occorrente per posare il nuovo asfalto, il materiale era infatti atteso dalle zone del Catanese, messe in ginocchio dall'alluvione. E i forti temporali previsti nei prossimi giorni potrebbe dilatare ancor di più i tempi visto che non è possibile procedere alla bitumazione in caso di pioggia. 

Intanto, in prefettura è in corso un vertice tra le istituzioni, il Cas e la stessa ditta che sta eseguendo i lavori. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A18 bloccata, rocciatori in azione sulla collina franata: tempi incerti per la riapertura

MessinaToday è in caricamento