rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Casello di Ponte Gallo, i messinesi potranno ricevere il rimborso del pedaggio

Ogni automobilista potrà ricevere al mese fino a 200 euro. Sarà il Cas ad erogare i contributi dopo l'ok della Regione

Dal prossimo 1 marzo scatterà il rimborso sul pedaggio di attravaersamento del casello di Ponte Gallo-Villafranca Tirrena dell'autostrada A20. La svolta è stata messa nero su bianco dall'assessore regionale alle Infrastrutture che ieri sera ha firmato il decreto attuativo adesso in attesa di pubblicazione. 

A rendere nota la notizia è  il deputato Antonio Catalfamo. L'esponente della Lega lo scorso anno aveva inserito nel bilancio regionale un capitolo destinato a risarcire gli automobilisti che transitano dall'uscita autostradale che di fatto ricade in territorio cittadino.

In particolare, verrà assegnato un contributo economico agli utenti residenti nella provincia di Messina, fino ad un massimo complessivo di duecento euro a persona, a titolo di rimborso dei pedaggi autostradali corrisposti in entrata e in uscita. I contributi saranno erogati mensilmente sulla base della cronologia delle richieste pervenute e fino all'esaurimento della dotazione complessiva di 1 milione e 500mila euro. La gestione e la corresponsione dei contributi a favore dei singoli utenti sarà di competenza del Cas.

Come richiedere il rimborso

Gli utenti interessati invieranno al C.A.S. la documentazione necessaria per ricevere il contributo, utilizzando un indirizzo dedicato di posta elettronica appositamente istituito.

Le richieste di contributo dovranno essere effettuate cumulativamente per ciascun mese inviando:

a) il modello di autocertificazione (che sarà pubblicato sul sito web del concessionario) ove saranno indicati i dati anagrafici dell'istante, la residenza e il codice IBAN del conto corrente per ricevere il contributo;

b) copia del documento di identità in corso di validità del richiedente;

c) copia delle ricevute di pagamento del pedaggio ovvero, se possessori di apparecchio Telepass, copia della nota spese del periodo interessato accompagnata dal numero dell'apparecchio Telepass. L'importo riconosciuto verrà corrisposto al singolo richiedente mediante bonifico bancario effettuato a cura del concessionario autostradale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casello di Ponte Gallo, i messinesi potranno ricevere il rimborso del pedaggio

MessinaToday è in caricamento