Cronaca

Non c'è solo la tangenziale, in coda anche sulla Catania-Messina

Pure sull'A/18 si stanno registrando file di vetture per via dei controlli ai viadotti. Le modifiche alla viabilità in corso

Le code ieri pomeriggio sull'autostrada Catania-Messina

Non c'è solo la tangenziale in direzione Messina da Villafranca a provocare lunghe file a causa del viadotto. Anche sulla Messina-Catania, in entrambe le direzioni per lavori e doppi sensi di circolazione dettati anche dalle verifiche a viadotti e gallerie, si sono registrate code. Come ieri sera, di rientro dalle spiagge, la tratta tra Roccalumera e Tremestieri ha visto la fila indiana di auto e camion. 

Sulla A/18 Messina-Catania 

Tra i provvedimenti viari in corso sull'A/18 Messina-Catania dalle 23 di oggi sino alle ore 06.00 del 29 giugno, cavalcavia n°27 e 28, in vigore l’uscita obbligatoria allo svincolo di Acireale, con rientro a quello di San Gregorio, per chi viaggia in direzione Catania e dell’uscita obbligatoria allo svincolo di San Gregorio, con rientro a quello di Acireale, per chi viaggia in direzione Messina; dalle ore 23.00 di giorno 29, sino alle ore 06.00 del 30 giugno, cavalcavia n°1, con la chiusura al traffico di entrambe le carreggiate e l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Roccalumera, con rientro a quello di Taormina, per chi viaggia in direzione Catania e dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Taormina, con rientro a quello di Roccalumera, per chi viaggia in direzione Messina.

Sulla A20 Messina-Palermo

dalle ore 23.00 di giorno 29, sino alle ore 02.00 del 30 giugno, viadotto Corriolo, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Barcellona, con rientro a quello di Milazzo, per chi viaggia in direzione Messina;
dalle ore 02.30, sino alle ore 05.30 di giorno 30 giugno, viadotto Corriolo, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Milazzo, con rientro a quello di Barcellona, per chi viaggia in direzione Palermo;
dalle ore 23.00 di giorno 30 giugno, sino alle ore 02.00 del 1 giugno, viadotto Tonnarazza, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Milazzo, con rientro a quello di Rometta, per chi viaggia in direzione Messina.

dalle ore 23.00 di giorno 6, sino alle ore 04.00 del 7 luglio, viadotto Forno, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Brolo, con rientro a quello di Rocca di Caprileone, per chi viaggia in direzione Palermo;
dalle ore 23.00 di giorno 7, sino alle ore 04.00 de 8 luglio, viadotto Forno, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Rocca di Caprileone, con rientro a quello di Brolo, per chi viaggia in direzione Messina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non c'è solo la tangenziale, in coda anche sulla Catania-Messina

MessinaToday è in caricamento