Banchi monoposto all'istituto Vittorini, ci pensano le suore del Divino Zelo

Quindici nuove postazioni grazie alla disponibilità di suor M. Lorena in attesa di quelli “agognati” dal ministero. “Ecco come territorio e famiglie fanno squadra con la scuola”

Arrivano quindici banchi monoposto alla scuola Vittorini grazie alla disponibilità delle suore delll'istituto Figlie del Divino Zelo. A dare l'annuncio i vertici della scuola dell'Annunziata che mette in evidenza il circuito virtuoso che si è creato tra famiglie e territorio capaci di fare squadra con la scuola.

“Fare di necessità virtù o per meglio dire chi fa da sé, fa per tre - si legge in una nota - Ecco gli adagi giusti per i momenti difficili, per i momenti di crisi. Paradigma di questa situazione, l'istituto Vittorini, dove in attesa che arrivino gli agognati "monoposto", si è cercato di far fronte alla carenza dei banchi. E così in periodo di Pandemia da Covid-19, ad una settimana dalla riapertura delle scuole, dopo il lockdown, la comunità scolastica dell’istituto Comprensivo “E. Vittorini”, riaperte le porte,  in attesa che la soluzione arrivi dal Ministero, si è rimboccata le maniche in cerca di soluzioni tampone immediate, per consentire già dai primi giorni, la frequenza scolastica in presenza agli alunni, garantendo, al contempo, la messa in campo di tutte quelle misure necessarie per fronteggiare l'emergenza epidemiologica; tanto perché, se fino a ieri i numeri della dotazione dei banchi potevano far fronte all’esigenza di ogni istituto, oggi, che ogni alunno occupa da solo ogni postazione, i numeri si sono raddoppiati.

Grazie alla disponibilità di Suor M. Lorena - continua il comunicato - Economa della Casa madre dell'istituto Figlie del Divino Zelo e all’intervento della signora Nostro, genitore di uno studente,  intervenuta per sottoporle la richiesta, alcune classi, sprovviste di banchi, a causa delle misure messe in atto per garantire il distanziamento sociale, da lunedì 5 ottobre, avranno 15 nuovi banchi, che le suore hanno donato in ottimo stato, nel pieno spirito di collaborazione e generosità che da sempre ha contraddistinto l’opera della comunità religiosa, sotto la guida e l’esempio di Sant’Annibale. La macchina organizzativa si è messa in moto per garantire il trasloco. Alcuni genitori, Bavastrelli Fabio, Chiofalo Paola, Cosenza Valentina, Nostro Aida, Venuti Silvia, hanno fornito i mezzi necessari per poter trasportare e consegnare i banchi presso i locali dell'Istituto di viale SS. Annunziata. È un esempio di “Buona Prassi” che è stato possibile solo grazie all’infallibile formula di sinergia attiva tra scuola, famiglia e territorio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La dirigente scolastica,  Maria Schirò, insediatasi da reggente il primo settembre scorso, ha presentato il problema al Consiglio d'istituto coinvolgendo tutte le componenti nella ricerca di possibili soluzioni. La risposta è, dunque, arrivata immediata con le azioni messe in campo dal presidente, Giovanni Russo e da tutti i genitori del Consiglio d’Istituto. Il tutto in attesa che arrivino i banchi monoposto, ma questa è  un' altra storia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta i rifiuti fuori orario e prende a pugni un vigile urbano: denunciato comandante degli aliscafi

  • L'ospedale Papardo cerca infermieri e operatori sociosanitari, selezioni in corso

  • Positivo al coronavirus ma va in palestra, indagini in corso della polizia municipale

  • Covid, scatta il coprifuoco anche a Messina: l'ordinanza del sindaco in dettaglio

  • Grave incidente in autostrada vicino lo svincolo di Messina centro, due feriti al Policlinico

  • Operazione antidroga nelle acque dello Stretto, fermati due uomini pronti a trasportare 7 chili di marijuana in Sicilia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento