Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Lo stop al bando per le tre navi veloci sullo Stretto, Rfi: "Presto la nuova gara"

Il Gruppo Fs tranquillizza sulla volontà di andare avanti dopo le preoccupazioni legate alla sospensione delle procedure. "La mancata realizzazione dei distributori di gas naturale liquefatto inizialmente previsti dall'Autorità portuale impone una modifica"

"Rete Ferroviaria Italiana ha sospeso la procedura di gara per la progettazione e la fornitura di due navi veloci di tipo Dual fuel (LNG.Diesel) - elettrico a causa della mancata realizzazione dei distributori di gas naturale liquefatto inizialmente previsti dall’Autorità di Sistema Portuale di Messina".

E’ questa la motivazione ufficiale che arriva dopo le preoccupazioni sollevate da più parti per il possibile disimpegno da parte di Rfi dopo lo stop alla gara europea.

L’allarme era scattato anche per il rischio di perdere un investimento importante per lo svecchiamento della flotta navale pubblica nello Stretto con l’ipotesi anche che la sospensione fosse collegata a scenari futuribili legati alla realizzazione del Ponte sullo Stretto.

Rfi azzera procedure di gara per le tre nuove navi “dual fuel”: "Scelta politica miope e irresponsabile"

Il Gruppo Fs invece tranquillizza sulla volontà di andare avanti. “RFI ha in corso interlocuzioni con i Ministeri competenti per il lancio di una nuova gara per la realizzazione di tre nuove navi veloci ad alimentazione ibrida, diesel/elettriche, per un importo di 60 milioni di euro”, si legge in una nota a MessinaToday.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo stop al bando per le tre navi veloci sullo Stretto, Rfi: "Presto la nuova gara"
MessinaToday è in caricamento