Occupazione suolo e autorizzazione della Soprintendenza, i vigili urbani verificano gli atti al nuovo bar Billè

Le polemiche per l'estetica della struttura esterna hanno portato la polizia municipale a richiedere gli atti per controllare quanto realizzato. Prossima settimana prevista l'apertura dei locali gestiti dalla famiglia Urbano

La struttura esterna del nuovo Bar Billè

Tutte le autorizzazioni sono state consegnate. E' quanto hanno richiesto i vigili urbani. I documenti completi sono stati dati agli agenti da progettisti e ditta che ha ultimato le opere del nuovo Bar Billè tra via Tommaso Cannizzaro e piazza Cairoli. La nuova apertura è prevista la prossima settimana dopo i mesi di Fase 1 legati al Covid-19 che hanno provocato altri ritardi. Gli agenti di polizia municipale, per le polemiche esplose sull'estetica della struttura esterna, hanno bussato alla porta chiedendo in particolare gli atti con i via libera della Soprintendenza ai Beni Culturali. Sotto esame pure l'occupazione suolo pubblico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Documenti che sono stati notificati ieri sera. Lo storico bar ad angolo tra via Tommaso Cannizzaro e piazza Cairoli fa parte della storia gastronomica di Messina. Nelle ultime settimane oggetto di polemiche tra favorevoli e contrari alla tipologia di struttura esterna messa su. Il nuovo Bar Billè sarà aperto dalla Miscela d'Oro Spa della famiglia Urbano che a Messina gestisce la sede principale dell'azienda produttrice del marchio di caffè. Accanto al bar il progetto di franchising che si ramificherà poi nel resto d'Italia. Il ritrovo porta il nome dell'ex presidente nazionale di Confcommercio Sergio Billè che ha gestito i locali sino al 2010. Le opere di manutenzione sono iniziate nel gennaio 2018 ed eseguite dall'impresa Cogedis Srl. La caffetteria, ubicata a piano terra del febbricato a due elevazioni, aveva ricevuto l'autorizzazione della Soprintendenza ai Beni Culturali nel dicembre 2017 per poter eseguire gli interventi. La progettazione degli interni è stata curata dalla Lissoni Associati Srl di Milano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento