rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

Nuovo Piano di riequilibrio, Basile vuole essere ascoltato dalla Corte dei Conti

Il sindaco ha chiesto un'audizione ai giudici dopo il rinvio nel febbraio scorso dei magistrati ad assumere decisioni sugli atti finanziari dell'ex amministrazione

In campagna elettorale aveva annunciato come primo atto la modifica del Piano di riequilibrio del Comune. Il sindaco Federico Basile in una nota inviata stamani alla Corte dei Conti ha richiesto un’audizione in presenza presso la sede della Sezione di Controllo per la Regione siciliana, a Palermo. “La richiesta di audizione si ritiene necessaria – scrive Basile – in quanto a tutt’oggi, risulta ancora in corso l’istruttoria del Piano di riequilibrio finanziario pluriennale, approvato con Delibera del Consiglio comunale n.11/c del 11.02.2013, e successivamente rimodulato ai sensi dell’art.243 bis comma 5 del D.Lgs.267/00”.

Piano di riequilibrio, i giudici decidono di rinviare 

Nel febbraio scorso la Corte dei Conti aveva rinviato ogni decisione sul nuovo Piano di riequilibrio, quello che intende presentare il neosindaco con le modifiche al precedente targato giunta De Luca e che vedeva Basile direttore generale di Palazzo Zanca. I giudici contabili avevano preso atto della volontà del Comune di esercitare la facoltà di rimodulare il Piano di riequilibrio finanziario pluriennale secondo la legge del 30 dicembre 2021 su cui si poggiano le finanze del Comune in predissesto. Nel corso dell'udienza dell'otto febbraio scorso l'allora sindaco De Luca aveva sottolineato l'apprezzamento dei giudici alla rimodulazione del Piano che era stato approvato dal Consiglio comunale nel 2019 ma che sarà riproposto dopo che gli stessi giudici avevano sollevato punti di criticità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Piano di riequilibrio, Basile vuole essere ascoltato dalla Corte dei Conti

MessinaToday è in caricamento