Cronaca

Alì Terme, lei non paga l'auto e lui la prende a bastonate: arrestato in flagrante

Dovrà rispondere di violazione di domicilio e lesioni personali un uomo bloccato dai carabinieri che rivendicava un credito. La signora è riuscita a divincolarsi e nascondersi dai vicini

Rivendicava un credito per la compravendita di un'autovettura. Così si è presentato a casa della donna, una 59 enne di Alì Terme. Non riuscendo ad avere i soldi  non ha esitato a prenderla a botte, buttando all'aria e rompendole soprammobili. La donna è riuscita a divincolarsi e trovare rifugio nell'appartamento di alcuni vicini allertando i carabinieri che hanno bloccato l'aggressore.

Ora dovrà rispondere di violazione di domicilio e lesioni personali. E' accaduto ad Alì Terme dove i carabinieri hanno arrestato un 63enne, C.S.nel pomeriggio del 14 novembre.

L’uomo, vantando un credito per la compravendita di un’autovettura, si è recato presso l’abitazione della donna ed al fine di ottener il denaro e l'ha assalita con spinte e percosse, rompendo anche alcune suppellettili. La vittima è riuscita a divincolarsi, trovando rifugio nell’appartamento dei vicini ed ha allertato i Carabinieri che sono giunti sul posto bloccando l’aggressore.

L’arresto di C.S. è stato convalidato in sede di giudizio direttissimo celebrato la mattina seguente e nei suoi confronti il Tribunale di Messina ha applicato la misura cautelare del divieto di avvicinamento dai luoghi frequentati dalla persona offesa dal reato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alì Terme, lei non paga l'auto e lui la prende a bastonate: arrestato in flagrante

MessinaToday è in caricamento