rotate-mobile
Cronaca Villafranca Tirrena

"Beata colei che può lasciare senza essere uccisa", manifesti anonimi e flash mob contro la violenza

Ad affiggere i manifesti a Villafranca Tirrena un gruppo di donne, che hanno ritenuto di non rivelare la propria identità “per non distogliere l'attenzione dal contenuto del messaggio". L'appello agli utenti social

Questa mattina, in occasione della “Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne”, Villafranca Tirrena si è svegliata tappezzata di manifesti anonimi, appesi soprattutto alle vetrine delle attività commerciali.

 Ad affiggere i manifesti un gruppo di donne, che hanno ritenuto di non rivelare la propria identità “per non distogliere l'attenzione dal contenuto del messaggio, che è l'unica cosa che ci interessa”. Le stesse hanno poi lanciato un flash mob digitale, chiedendo agli utenti dei social di cambiare la propria immagine del profilo e della copertina.

Beata chi può lasciare senza essere uccisa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Beata colei che può lasciare senza essere uccisa", manifesti anonimi e flash mob contro la violenza

MessinaToday è in caricamento