Commissariato il Cus Unime, si apre una nuova era per la Cittadella sportiva

La richiesta, avanzata dall'ex presidente Nino Micali, è legata alla frattura con l’Università e a fatti statutari per la mancata approvazione del bilancio

Nino Micali

Arrivano i commissari al Cus Unime. Il presidente del Cus Unime Nino Micali aveva chiesto il commissariamento al Cusi per il Centro universitario sportivo il 5 agosto, in coincidenza alla decisione del rettore Salvatore Cuzzocrea di rescindere la convenzione con il Cusi per gestire in house gli impianti della Cittadella sportiva. Micali era rimasto in sella su specifica richiesta del Cusi e la prospettiva di un ricorso per impugnare la revoca dell’Università, che non si è però concretizzata.

Il Cusi ha dunque nominato come commissari l'avvocato catanese Irene Aliquò che sarà affiancata dai vice Orazio Arancio e Cristina Correnti.

La richiesta di commissariamento, avanzata dallo stesso Micali è legata, oltre che alla frattura con l’Università, a fatti statutari legati alla mancata approvazione del bilancio del Cus.

Il consiglio direttivo avrebbe infatti dovuto riunirsi per la convocazione dell’assemblea ordinaria entro il 9 ottobre ma la riunione non si è svolta per l’assenza dei due consiglieri, Piero Alibrandi e Sergio Naccari.

Un passaggio tecnico che è costato dunque il commissariamento da parte del Cusi. Adesso si apre una nuova fare che dovrebbe transitare la Cittadella verso la gestione della società già costituita dall’Università. I vertici del Cusi, recentemente hanno incontrato il rettore e l’accordo prevede che potrà continuare a gestire lo sport universitario. 

In sette anni di gestione da parte del Cus Unime con Nino Micali, la Cittadella sportiva ha fatto un boom di iscrizioni e di crescita sportiva in tutti i settori. Da poche decine di iscritti nel periodo in house con Unime sport è arrivata a 6.500 di cui 1.500 studenti universitari. La fetta più grossa che anima la Cittadella dell'Annunziata è dunque alimentata dall'apertura alla città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • Covid, è morto il sindacalista Santino Paladino

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Coronavirus, due i casi a Messina con la sindrome di Kawasaki

  • Messa della vigilia di Natale alle 20, cenoni e tombolate con parenti "ristretti": prime anticipazioni sul Dpcm delle feste

  • Stop al coprifuoco per i negozi e riapertura delle scuole, passa in consiglio la mozione contro l'ordinanza di De Luca

Torna su
MessinaToday è in caricamento