Cronaca Taormina

Baby eroe a Taormina, a nove mesi scava nella sabbia e trova il malloppo di una rapina

Gattonando e giocando, ha tirato fuori documenti di una giovane donna catanese scippata nei giorni corsi

Un bimbetto di soli 9 mesi scavando tra la sabbia, a Taormina, in località Mazzeo, trova la refurtiva sottratta da malviventi ad una ragazza, che nei giorni precedenti era stata vittima di rapina.  

Il Baby eroe ha rinvenuto il “malloppo” tra la sabbia, a gattoni, sotto gli occhi increduli dei genitori che, ad un certo punto, si sono accorti che il bambino aveva riportato in superficie delle carte e aveva qualcosa tra le mani. Non erano rifiuti ma gli effetti personali di qualcuno. C’era una carta d’identità strappata in vari pezzi, una carta di credito, e altri oggetti che si portano di solito in un portafogli e in una borsa da donna. Così, una volta verificata l’identità della ragazza, originaria della zona di Catania, la stessa è stata contattata sul momento tramite Facebook.

Nel frattempo sono stati avvisati i carabinieri della Compagnia di Taormina, che giunti in spiaggia, insieme alla ragazza, ha riconosciuto che si trattava effettivamente dei documenti che le erano stati rubati. La 26 enne catanese, era stata derubata proprio la sera prima in un dancing della zona. Le era stata portata via la borsa con il portafogli. I ladri hanno sottratto la somma di circa 100 euro e hanno cercato di nascondere i documenti e le carte in spiaggia, sotto la sabbia, la carta di credito era stata invece già bloccata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby eroe a Taormina, a nove mesi scava nella sabbia e trova il malloppo di una rapina

MessinaToday è in caricamento