rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Hub tamponi, biologi in servizio scesi da sei a due: test non più a tappeto

Il taglio del personale dal primo luglio tra Palarescifina ed ex Gasometro sta già incidendo sui controlli alla diffusione del coronavirus

Attenderanno la seduta di domani in commissione all'Ars per conoscere il loro destino. Una quarantina di biologi Tat, tamponi a tappeto, dal primo luglio sono a spasso dopo il taglio dei contratti deciso dall'Asp. In caso di fumata nera alla Regione non sono escluse manifestazioni di protesta. 

Taglio dei contratti personale Covid, seduta in commissione Ars

Al momento al Palarescifina per i tamponi senza prenotazione i biologi (ma non Tat perché quest'ultimi hanno ricevuto tutti il benservito) sono al massimo due (erano sei fino al 30 giugno) nonostante l'aumento di contagi e dunque di richieste. Anche all'ex gasometro dove i tamponi si effettuano su prenotazione i biologi impegnati sono al massimo due con il rinforzo di medici provenienti dalle Usca della zona ionica. 

Del personale con i contratti non rinnovati fanno parte oltre ai biologi Tat anche assistenti sociali, psicologi, tecnici della Prevenzione, mentre per molti altri è arrivata la riduzione oraria come segue: dodici ore per collaboratori amministrativi, personale amministrativo (bando Protezione civile), assistenti amministrativi (bando Polime), assistenti tecnici Informatici (tutti i bandi), biologi (intesa Regionale); sei ore per ingegneri /educatori / farmacisti /Infermieri (tutti i Bandi).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hub tamponi, biologi in servizio scesi da sei a due: test non più a tappeto

MessinaToday è in caricamento