Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Alcool per incentivare i vaccini, il Garante per l'infanzia: "No all'Aperivax, intervenga la Regione"

Dopo l'iniziativa "birra e vaccino" bloccata in riva allo Stretto, Fabio Costantino interviene in merito al progetto palermitano e a quello trapanese che partirà nei prossimi giorni, dando il plauso a "La via dei vaccini" inaugurata a Messina dove intanto anche un gruppo di musicisti ha deciso di offrire biglietti gratuiti agli immunizzati

A Messina l'Ufficio per l'emergenza Covid stoppa la campagna associata alla birra dopo la levata di scudi piombata da più parti, a Trapani e Palermo si spinge sull'Aperivax. Una incongruenza che non poteva che essere rilevata dal Garante per l'Infanzia Fabio Costantino che ha invitato ancora una volta a non associare la vaccinazione all'alcol per incentivare i giovani all'immunizzazione.

Costantino ha commentato le nuove iniziative dopo essersi confrontato con il commissario Alberto Firenze. "Ho sentito nei giorni scorsi il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid di Messina, Alberto Firenze, evidentemente e a ragione dispiaciuto, circa l’iniziativa denominata “Aperivax “ che si svolgerà nei prossimi giorni a Trapani per incentivare la vaccinazione per il Covid-19.  Leggo che “Aperivax” di Trapani, organizzato dal Comune e dall’asp, sarà aperto dalle 17.00 alle 23.00  ai cittadini dai 12 anni che verranno vaccinati direttamente ai tavoli", ha detto. 

L'incentivo alla campagna vaccinale non dovrebbe passare per strategie antiteche rispetto all'emergenza sanitaria. "Non nascondo la mia perplessità per l’iniziativa ricordando a me stesso che nei primi giorni di giugno Messina è balzata alle cronache nazionali per l’iniziativa “Birra e Vaccini” immediatamente bloccata anche per la presa di posizione della Commissione Sanità della Regione Sicilia. Dispiace per Firenze, salito alle cronache nazionali per una iniziativa che anch’io non ho condiviso, ma che oggi viene pubblicizzata ad altre latitudini con grande enfasi. Non credo che nessun Commissario e nessuna Asp siciliana si siano spesi per i minori per come fatto a Messina e spero che anche per questa iniziativa trapanese gli organi regionali censurino per come celermente hanno fatto per l’iniziativa di Messina", aggiunge Costantino. 

Mettendo da parte l'associazione alcool e vaccini, a Messina si è optato sul binomio cultura e immunizzazione. "Il mio plauso e la mia riconoscenza ad Alberto Firenze e a Dino Alagna e ai loro collaboratori per  l’iniziativa “ La via del vaccini” in cui la vaccinazione, atto medico serio, è associata a conferenze, mostre e alla presentazione di libri e mi auguro che quanto chiesto a giugno per Messina si estenda a tutto il territorio siciliano. Non è necessario associare la vaccinazione all’alcol per incentivare i giovani all’immunizzazione", conclude. 

Intanto anche i musicisti scendono in campo in supporto della campagna vaccinale. Nell’ambito degli spettacoli estivi 2021, promossi dall’Amministrazione comunale, venerdì 6, alle ore 21.30, all’arena di Villa Dante, si esibiranno in concerto gli Unavntaluna, che hanno deciso di offrire 500 ingressi gratuiti ai vaccinati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcool per incentivare i vaccini, il Garante per l'infanzia: "No all'Aperivax, intervenga la Regione"

MessinaToday è in caricamento