Esercito a Castroreale per disinnescare una bomba, la bonifica in contrada Porticato

Dall’inizio del 2020 i guastatori del 4° Reggimento comandato dal colonnello Sottile, alle dipendenze della Brigata Meccanizzata Aosta di Messina, hanno già effettuato 39 interventi di bonifica in tutto il territorio della Regione siciliana, distruggendo un totale di 1.475 ordigni bellici

L'esercito a Castroreale per disinnescare un residuato bellico in contrada Porticato. E' stata una settimana intensa per il  4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo che con le sue squadre Eod (Explosive Ordnance Disposal) ha lavorato intensamente in questa prima settimana di giugno per disinnescare molteplici ordigni rinvenuti nel territorio siciliano.

Il primo di giugno in contrada Statella, nel comune di Randazzo, per bonificare ben 13 proietti d’artiglieria da 5 cm caricati con esplosivo ad alto potenziale (HE) di fabbricazione tedesca. Sempre il 3 giugno una squadra Eod del Reggimento Genio è intervenuta in contrada Catena, nel comune di Agira, a seguito del ritrovamento di una proietto d’artiglieria da 100 mm di fabbricazione italiana anch’essa risalente all’ultimo conflitto mondiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine il 4 giugno un’altra squadra Eod di guastatori è intervenuta in contrada Porticato, nel comune di Castroreale, per rendere innocuo un altro residuato bellico, una bomba da mortaio da 81 mm di fabbricazione italiana. Tutti gli ordigni sono stati distrutti in luoghi idonei senza causare danni a persone o beni materiali. Dall’inizio del 2020 i guastatori del 4° Reggimento comandato dal colonnello Antonio Sottile, alle dipendenze della Brigata Meccanizzata Aosta di Messina, hanno già effettuato 39 interventi di bonifica in tutto il territorio della Regione siciliana, distruggendo un totale di 1.475 ordigni bellici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • Tragedia sfiorata in via Jaci, soccorso un uomo che ha tentato il suicidio

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: otto a Messina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento