Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Bombe sotto l'ex teatro in Fiera, servono nuove verifiche: stop ai lavori

L'esercito ha già fatto brillare gli ordigni in una cava di Santo Stefano Medio ma occorre almeno un mese per verificare che non ce ne siano altri ed effettuare tutte le operazioni di bonifica

C’è bisogno di nuove e approfondite verifiche e non potranno riprendere presto i lavori in Fiera. Sono le misure di precauzione dopo il ritrovamento di quattro proiettili di artiglieria durante gli scavi per la realizzazione del nuovo teatro in Fiera, ad oltre un metro di profondità.

Da Palermo, in poche ore, è arrivato il quarto reggimento Genio Guastatori dell'Esercito, specializzato in questo tipo di interventi, che ha fatto brillare gli ordigni in una cava di Santo Stefano Medio, già utilizzata in altre occasioni.

Sembrava che il cantiere potessi dunque riprendere i lavori, ma questioni di sicurezza impongono un fermo. Il tempo necessario per verificare che non ce ne siano altri, visto i bombardamenti intensi durante la seconda guerra mondiale ed effettuare una bonifica complessiva. Dall'Autorità di sistema portuale fanno sapere che occorrerà almeno un mese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bombe sotto l'ex teatro in Fiera, servono nuove verifiche: stop ai lavori

MessinaToday è in caricamento