rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Lauree conseguite in atenei telematici, il comune mette a disposizione dieci borse di studio

L'iniziativa insieme anche al Commissario straordinario per il risanamento delle baraccopoli di Messina, Associazione Nazionale scuola Italiana, Messina Social City, A.Ris.Mè e l'Ufficio scolastico regionale. Ecco il bando

La città di Messina si caratterizza ancora oggi, a distanza di molti decenni, per la presenza di oltre  80 aree occupate da baracche e fatiscenti, centenarie, casette “ultrapopolari”.  In ragione delle condizioni di gravissimo degrado abitativo, sociale ed economico, si è determinata per centinaia di giovani anche una grave condizione di povertà educativa. Il degrado dei luoghi in cui abitano le persone, la precarietà e la povertà economica rappresentano un coacervo che richiede interventi indirizzati per contrastare l’abbandono scolastico e aumentare il numero di diplomati e laureati, soprattutto tra i più giovani.

Policy  che  integrino  le  politiche  del  “nuovo”  abitare  e  che  sostengano  le  azioni  per  favorire il superamento dei gap che impediscono lo sviluppo dei talenti e dei saperi insiti in ogni individuo. Comune di Messina, Commissario Straordinario del Governo per il Risanamento delle baraccopoli della Città di Messina, Associazione Nazionale Scuola Italiana, Messina Social City, A.Ris.Mè e l'Ufficio Scolastico Regionale, hanno diversi obiettivi. 

Fra questi favorire la formazione Universitaria dei giovani in uscita dai percorsi d’istruzione superiore, provenienti o ancora presenti nelle aree di risanamento del Comune di Messina; contribuire alla riduzione delle insorgenze economiche attraverso il superamento dei gap che impediscono lo sviluppo dei talenti e dei saperi insiti in ogni individuo; sostenere l’individuazione dei percorsi più idonei alle proprie attitudini attraverso le opportune attività di orientamento e di tutoraggio continuo; foffrire opportunità logistiche idonee e strutturate per favorire il superamento delle barriere ambientali e tecnologiche eventualmente presenti nei luoghi di residenza;

Pertanto bandiscono 10 borse di studio, del valore di € 6.600 cadauna, salvo aggiornamenti, destinate a giovani diplomati, in possesso dei requisiti analiticamente indicati nel Regolamento - Progetto “ RINASCI-MENTI” (in seguito, denominato anche solo il “Regolamento”), che si iscriveranno a un corso di laurea triennale presso le Università telematiche del gruppo Multiversity (Pegaso e Mercatorum). La quota per singolo partecipante coprirà l’intero percorso Accademico, al netto delle spese per le tasse regionali e/o statali. 

bando borse di studio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lauree conseguite in atenei telematici, il comune mette a disposizione dieci borse di studio

MessinaToday è in caricamento